Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Condizioni meteo perturbate agli esordi di maggio: gli step del passaggio instabile

CONFERMATO il passaggio instabile tra la fine di aprile e l'esordio di maggio; ecco i dettagli sull'evoluzione atmosferica prevista entro tale lasso temporale.

In primo piano - 28 Aprile 2016, ore 17.30

Nel periodo a cavallo tra la fine di aprile e l'esordio di maggio, un passaggio instabile piuttosto incisivo, interesserà il nostro stivale italiano, distribuendo precipitazioni dapprima al nord, poi anche al centro ed al sud. Nella linea di tendenza espressa ieri, mercoledì 27 aprile, vi erano ancora delle incertezze riguardo l'effettivo posizionamento del minimo di bassa pressione alle quote superiori, incertezza manifestata da una discrepanza previsionale ancora forte che caratterizzava la previsione del modello americano e quella del modello europeo.

Ebbene quest'oggi tale discrepanza sembra svanire a favore di un'evoluzione atmosferica "univoca", che porterà la nostra goccia d'aria fredda a transitare senzatroppi problemi dapprima sulle regioni del nord (angolo nord-occidentale) per poi tuffarsi sul mar Ligure, alto, medio e basso Tirreno. In tal modo anche i versanti occidentali del nostro territorio nazionale, potranno essere interessati da qualche manifestazione più decisa di instabilità atmosferica.

Si cominerà con la giornata di sabato 30 aprile, quando l'avvicinamento della depressione all'angolo nord-occidentale italiano, determinerà l'esplosione dei primi processi termoconvettivi su Alpi, Prealpi e Valpadana, laddove prevediamo tra le ore pomeridiane e serali, qualche temporale sparso, concentrato soprattutto tra il Piemonte e la Lombardia

Durante la nottata lo sprofondamento della depressione sul mar Mediterraneo, provocherà una rapida accentuazione dell'instabilità anche sul resto del Paese; un corpo nuvoloso organizzato investirà così nella giornata di domenica primo maggio, le regioni centrali e meridionali (Sardegna inclusa), tale perturbazione sarà seguita da un rinforzo del vento dapprima di Maestrale, poi con l'ulteriore sprofondamento della depressione verso i mari meridionali italiani, sarà probabile una ulteriore rotazione del vento dai quadranti nord-orientali, Grecale e Tramontana che soffieranno forti sui settori centrali e settentrionali.

In questa fase, riferita ormai alla sera di domenica primo maggio, la ritornante occlusa della depressione, porterebbe un peggioramento delle condizioni atmosferiche su medio ed alto Adriatico, con piogge e qualche temporale anche sull'Emilia Romagna, le basse pianure orientali sino al confine con l'Appennino Ligure. Rovesci sparsi di pioggia anche su medio e basso Tirreno, Sicilia inclusa.

Lunedì 2 maggio l'instabilità si concentrerà più espressamente sui settori centrali e meridionali, prediligendo ancora una volta i versanti adriatici ma possibili anche sulla Sicilia in modo più sporadico e disorganizzato. Un miglioramento definitivo delle condizioni atmosferiche martedì 3 maggio.

Sul fronte delle temperature, ci aspettiamo un calo termico al nord tra la serata di sabato 30 e la mattinata del primo maggio, nel corso della stessa giornata, atteso un seguito calo della temperatura anche sul resto del Paese. Lunedì 2 maggio sperimenteremo invece un aumento delle temperature al nord e sulla Sardegna, in estensione nei giorni successivi anche al resto dello stivale. 

 

Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 12.23: A25 Torano-Pescara

rain

Pioggia nel tratto compreso tra Allacciamento A24 Roma-Teramo (Km. 72) e Bussi-Popoli (Km. 150) i..…

h 12.20: A26 Genova-Gravellona Toce

catene snow

Neve nel tratto compreso tra Masone (Km. 14) e Ovada (Km. 29,9) in entrambe le direzioni dalle 1..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum