Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Compare l'ipotesi di un FORTE raffreddamento continentale nel lungo termine

Uno sguardo all'evoluzione a LUNGO TERMINE del modello europeo; compaiono dal cilindro alcuni scenari che meritano di essere approfonditi e che decideranno le sorti dell'ultimo mese invernale sull'Europa.

In primo piano - 29 Gennaio 2019, ore 21.30

Ancora deve concludersi la fase di spiccata instabilità che si apprestano a vivere soprattutto le regioni italiane settentrionali, che nelle maglie dei modelli a lungo termine compaiono dei nuovi scenari di grande interesse per l'evoluzione del nostro inverno nel mese di febbraio. Esaurita la forza della perturbazione attesa tra venerdì e sabato, il tempo previsto sull'Europa non riuscirà ad acquietarsi completamente, se da un lato è vero che l'anticiclone sull'Iberia tenterà di spingere la propria influenza verso il Mediterraneo, dall'altro è anche vero che la 'voragine' depressionaria lasciata in eredità dalla perturbazione di inizio febbraio stenterà a colmarsi.

Di pari passo la forza del Vortice Polare sarà insufficiente a garantire una ripresa sufficientemente forte delle correnti occidentali sull'Europa, l'unico stratagemma che potrebbe sfruttare l'anticiclone oceanico per raggiungere il Mediterraneo centrale.

L'analisi del modello europeo nel medio e nel lungo termine inquadra una nuova dinamica di tipo invernale sull'Europa nel finire della prima decade di febbraio, attraverso un raffreddamento delle temperature portato dalle masse d'aria continentali. Questa ipotesi viene questa sera suffragata Anche da altri modelli in circolazione, tra i quali citiamo l'europeo UKMO e l'americano GFS

Nella seconda decade di febbraio potremo quindi assistere ad una forte ondata di freddo invernale? 

Impossibile trarre conclusioni affrettate su una evoluzione così complessa come quella che si preannuncia nel prossimo futuro. Se i modelli dovessero inquadrare lo sviluppo di una figura anticiclonica sulla Scandinava le probabilità di un forte raffreddamento delle temperature nel mese di febbraio sarebbero più che concrete. 

Vediamo COME i modelli nei prossimi giorni calcoleranno questa nuova evoluzione di chiaro stampo invernale.

Seguite gli aggiornamenti su meteolive.it 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum