Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Commento alla corsa serale del modello americano: aria molto fresca in arrivo sull'Italia da domenica 22, poi maltempo severo all'estremo sud?

Partita la nuova emissione del modello americano, Live, commentata per voi.

In primo piano - 17 Settembre 2013, ore 18.39

COMMENTO FINALE: abbiamo avuto delle conferme rispetto all'ultima emissione, sia per quanto concerne la fase instabile attesa al centro-sud da giovedì 19, sia in merito al rafforzamento dell'ipotesi di una retrogressione di aria fresca da est tra domenica 22 e lunedì 23. In questo run oltretutto viene evidenziata una possibile fase di prolungato maltempo all'estremo sud all'inizio della prossima settimana (23-25 settembre). L'anticiclone delle Azzorre, con la sua presenza molto invadente, resterà comunque protagonista su vaste porzioni del Continente.

Ore 18.32: tra mercoledì 25 e giovedì 27 la fase di maltempo all'estremo sud tenderà lentamente ad attenuarsi, ma non prima di aver dispensato ulteriori fenomeni sulla Sicilia. Da venerdì 28 l'evoluzione depone ancora per una sostanziale tenuta dell'anticiclone, che rimane un importante protagonista di questa fase iniziale dell'autunno meteorologico.

Ore 18.23: per martedì 24
prenderebbe corpo l'ipotesi di una fase di maltempo severa all'estremo sud, dove finirebbe per isolarsi un vortice depressionario in quota con riscontro anche al suolo a ridosso della Sicilia. Si tratterebbe ovviamente di una situazione di maltempo molto pesante per l'isola e forse anche per parte della Calabria. Il basso Tirreno in questo periodo è stato peraltro già bersagliato da precipitazioni a tratti molto abbondanti. Altrove prevarrebbe l'influsso stabilizzante dell'anticiclone.



Ore 18.15: lunedì 23
l'irruzione di aria molto fresca da est negli strati bassi e da NE in quota raggiunge i suoi massimi effetti e nuovamente si andrà accentuando l'instabilità sul meridione, con pesante maltempo su Sicilia, Calabria e probabilmente anche parte della Puglia e della Lucania meridionale, tempo migliore ma fresco e con possibili banchi nuvolosi sui versanti esposti ai venti da est procedendo verso nord (medio Adriatico e nord-ovest).





Ore 18: domenica 22
lo scatto anticiclonico da ovest verso l'est europeo alla fine determinerà una risposta di correnti fresche da est nei bassi strati e da NE in quota per la giornata di domenica. Abbiamo così postato la mappa termica a 1500m per comprendere meglio come la rotazione oraria dell'anticiclone sarà sfruttata dalle correnti orientali per infilarsi sul bacino centrale del Mediterraneo.

Un altro passo verso l'autunno, vediamo ora come procede l'aggiornamento.






Ore 17.52:
si conferma instabilità sulle regioni centro-meridionali per venerdì 20 con rovesci temporaleschi soprattutto in mare aperto nottetempo sul basso Tirreno, ma a tratti anche lungo le coste e nel pomeriggio anche sulle relative zone appenniniche, ma attenzione, altro colpo di scena, per sabato 21 il canale depressionario sembrerebbe perdere importanza.








Ore 17.45:
prime conferme. E' giovedì 19, si scava il canale depressionario al sud e c'è il supporto di un minimo al suolo sul centro Italia. Parte dell'instabilità tra basso Lazio e Campania. Probabile che tale instabilità finisca per estendersi a gran parte delle regioni centro-meridionali nelle 24 ore successive. Si attendono con ansia le carte successive.

Da notare il costante ridimensionamento dell'anticiclone rispetto alle ultime emissioni. Davvero appassionante stasera questo aggiornamento.








Ore 17.39
: le conseguenze della corrente da nord-ovest si vedono molto bene dalla mappa delle precipitazioni che, pur risultando in fondo grossolanamente distribuita, come è normale che avvenga quando si osserva un global model, evidenzia l'effetto stau ben marcato a nord delle Alpi per mercoledì pomeriggio, con quota neve ormai molto alta, causa l'avvezione di aria decisamente più mite.

Nel contempo si nota anche l'effetto stau sul basso Tirreno, con probabilità di qualche pioggia tra Calabria tirrenica e nord Sicilia.










Ore 17.31: la nuova emissione del modello americano parte con una conferma. Mercoledì 18 Ci sarà sbarramento da nord per il versante nordalpino nella prossima notte con ricaduta favonica importante a sud delle Alpi, ma segnatamente in quota, scarsi gli effetti al suolo. La corrente da nord-ovest inevitabilmente porterà comunque al passaggio di strati nuvolosi ad alta e media quota un po' su tutto il Paese. L'insistenza del Maestrale finirà invece per accumulare banchi nuvolosi bassi sul basso Tirreno, dove specie sulla Calabria potranno verificarsi anche dei piovaschi nel corso di mercoledì.


Ore 16.35: tra poco commenteremo in diretta l'ultima emissione del modello americano con tutti gli aggiornamenti sull'instabilità in arrivo al centro-sud nei prossimi giorni e sull'eventuale irruzione di aria molto fresca da nord-est ancora possibile tra domenica 22 e lunedì 23, non mancare...

Prosegue a breve...
 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 19.59: SS21 Della Maddalena

blocco

Tratto chiuso causa misure di sicurezza nel tratto compreso tra Incrocio Argentera (Km. 53,2) e Inc..…

h 19.59: A4 Milano-Brescia

rallentamento

Traffico rallentato causa traffico intenso nel tratto compreso tra Svincolo Sesto San Giovanni-Vial..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum