Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Come sta il VORTICE POLARE? Come potrebbe influenzare la stagione?

Il modello americano ce lo descrive in uno stato di forma discreta, pur con tutte le eccezioni del caso.

In primo piano - 24 Ottobre 2019, ore 09.55

Nel cuore del Polo l'inizio di novembre esordirà con temperature nella media a 1500m: si tratta indubbiamente di una buona notizia visto che tutti vedono sempre le terre polare soggette ad un surriscaldamento costante. In effetti non mancheranno zone soggette a valori superiori alla media anche di diversi gradi, ma saranno frutto di contigue anomalie negative.

In altre parole: in un sistema di vasi comunicanti da qualche parte il freddo scende e poco più in là il caldo deve salire. Al netto di tutti questi movimenti dunque possiamo dire che il vortice polare appare in discreta salute, già sufficientemente compatto e determinato a svolgere come sempre il suo ruolo di regista stagionale.

Secondo la letteratura recente se ne starà buono sino a fine novembre, dando quasi l'impressione che la stagione possa prendere una piega normale, per poi subire una brusca accelerata orchestrata dalla corrente a getto e rendere una volta di più anomalo l'inverno.

Non vi è certezza che la cosa possa avvenire anche quest'anno, ma certamente l'ipotesi, rafforzata dai suoi comportamenti degli ultimi anni, va tenuta in grande considerazione.

Vediamole allora queste anomalie termiche previste a 1500m per venerdì 1° novembre valida per l'emisfero nord, cosi come le vede il modello americano:

Si notano due anomalie negative di temperatura, la prima sugli States centro orientali, la seconda nel cuore dell'Europa. Logico attendersi tra le due un'onda calda che porti in Groenlandia valori sopra media, cosi come d'altro canto avviene in Russia di rimbalzo a causa del freddo sceso in Europa. A confortare però come dicevamo è la zona centrale dell'area polare, IN MEDIA.

Vediamo allora come viene descritto la situazione per il primo novembre la situazione a 5500m:

Si conferma la complessiva compattezza del vortice polare che tuttavia concede la discesa di ben due onde perturbate e cariche di freddo verso le basse latitudini. In mezzo spicca l'alta delle Azzorre e sul Pacifico l'alta californiana o aleutinica che dir si voglia.

E a 1500m che temperature riscontreremo?

Davvero valori niente male: un blocco freddo sin anche a -20°C sul Polo, una bella discesa fredda di stampo invernale sugli States centro-orientali e una tardo autunnale sul centro Europa e l'Italia. Per l'esordio di novembre non è poco.
 

 



 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum