Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Come si muoveranno le figure bariche nei prossimi giorni?

Il campo di alta pressione dominerà per altri 2-3 giorni, poi probabilmente dovrà lentamente passare la mano a nuove perturbazioni.

In primo piano - 16 Marzo 2004, ore 11.23

Un campo di alta pressione dinamico, ben supportato da un ramo della corrente a getto polare che sta scorrendo in queste ore sull’Europa settentrionale, è finalmente riuscito a conquistare il Mediterraneo ed il settore centrale del Continente; al contrario sull’Atlantico centro-settentrionale e la Scandinavia le depressioni si susseguono nel tentativo di non far “morire” l’inverno con eccessiva rapidità. Nei prossimi giorni rimarrà tutto come è adesso, oppure cambierà qualcosa? Ci saranno dei cambiamenti piuttosto importanti, specialmente nella seconda parte della settimana. La depressione d’Islanda infatti continuerà a sfornare perturbazioni alimentate da aria fredda di origine artica, dirigendole sempre verso le stesse zone, Isole Britanniche e Penisola Scandinava in primis, ma più ad ovest interverrà una novità determinante: l’anticiclone delle Azzorre, in temporanea migrazione verso l’Atlantico Statunitense, comincerà a richiamare aria molto mite dal Golfo del Messico verso nord, lungo le coste orientali degli States, fino a farla arrivare alle soglie di Terranova, dove entrerà in contrasto con l’aria fredda che rifornisce la depressione d’Islanda. Questo contrasto, molto acceso a tutte le quote troposferiche (dal suolo fin verso i 10 km di quota quindi), porterà entro giovedì prossimo ad una brusca accelerazione della corrente a getto polare da Terranova verso est-sudest, in direzione del Golfo di Biscaglia e della Spagna; questo fenomeno non potrà che fornire notevole energia alle perturbazioni generate dalla depressione d’Islanda. In parole povere cosa succederà? Già nella giornata di venerdì prossimo l’anticiclone presente sulle nostre regioni inizierà ad essere “bombardato” sul suo fianco occidentale (su Francia e Spagna) da perturbazioni di moderata o forte intensità, che si susseguiranno con rapidità, facendo calare gradualmente la pressione sul Mediterraneo; è probabile quindi che prima della giornata di domenica l’Italia (specie il nord) venga interessata da un peggioramento del tempo, con nuove piogge, nevicate in montagna e temperature in calo. Insomma approfittate di queste belle giornate, che probabilmente nel fine settimana le passeggiate sulla riva del mare non potranno essere garantite a pieno; seguite comunque tutti i nostri aggiornamenti.

Autore : Lorenzo Catania

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 10.49: A23 Palmanova-Tarvisio

incendio

Incendio nel tratto compreso tra Pontebba (Km. 92,4) e Carnia (Km. 59,6) in direzione autostrada..…

h 10.44: A22 Autostrada Del Brennero

rallentamento

Traffico rallentato causa traffico intenso nel tratto compreso tra Bolzano Nord (Km. 77,5) e Chiusa..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum