Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Come evolverà la situazione dopo sabato?

La depressione d'Islanda sta per portare un serio attacco all'Europa occidentale e sull'Italia, FORSE, sono in arrivo le prime piogge autunnali ma non prima della prossima settimana.

In primo piano - 8 Settembre 2004, ore 10.22

Alta pressione in posizione "estiva" con qualche sbuffo più fresco a lambire il versante orientale della nostra Penisola ma sul medio-lungo termine la situazione potrebbe radicalmente cambiare. Stiamo ricevendo infatti sempre più conferme circa il possibile cedimento della struttura anticiclonica su buona parte dell'Europa occidentale proprio a partire da sabato. Le carte mostrano un affondo, ben alimentato da aria artica di origine marittima, della depressione d'Islanda verso le Isole Britanniche, la Francia e il nord della Spagna. Un primo tentativo di portare un soffio d'autunno a latitudini più basse. E per l'Italia? Il calo pressorio consentirà il passaggio di una prima debole perturbazione nella giornata di domenica che produrrà qualche pioggia essenzialmente sul Nord (specie sull'arco alpino). Potrebbe essere l'apripista per altri sistemi nuvolosi che non trovando più il muro anticiclonico sembrerebbero intenzionati ad entrare sul Mediterraneo. La prudenza è d'obbligo in questi casi e molte sono ancora le incognite e i nodi da sciogliere. Sembra infatti che l'alta pressione, dopo aver perso Inghilterra e Francia tenterà di opporsi all'ingresso delle nubi sullo Stivale, specie al centro-sud, e che solo gradualmente il flusso perturbato riuscirà ad eroderla. Potremmo dunque ritrovarci dei corpi nuvolosi ormai esausti e rinviare l'appuntamento (molto atteso su quelle regioni dove non piove regolarmente da mesi) con le prime piogge autunnali. Se le prospettive mostrate oggi venissero confermate anche nei prossimi giorni, fra martedì e giovedì della settimana entrante assisteremmo ad un ingresso più deciso del flusso perturbato sull'Italia. Una depressione ben organizzata, centrata sulla Francia disporrebbe un Libeccio molto umido ed instabile, foriero di un primo carico d'acqua al centro-nord. Addirittura, fra venerdì 17 e domenica 19 potrebbe isolarsi una goccia fredda sul Tirreno che finirebbe per generare un buon numero di temporali anche sulle regioni meridionali. Forse stiamo correndo un po' troppo, spaziando nel campo delle ipotesi... Per ora sarà determinante capire quanto sarà efficace il lavoro della prima perturbazione apripista: dalla buona riuscita della sua missione sono legate le speranze di pioggia per molte regioni ormai inaridite. Non perdete tutti i prossimi aggiornamenti.

Autore : Simone Maio

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum