Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Clima, Stati Uniti presentano documentazione per ritirarsi dall’accordo di Parigi

Per completare l'operazione sarà necessario un anno. Critiche da parte della comunità internazionale. Entro il 4 novembre 2020, verranno avviate tutte le procedure che porteranno gli Stati Uniti a mettere in pratica le conseguenze della loro scelta.

In primo piano - 5 Novembre 2019, ore 19.45

Era nell'aria già da un po' di tempo e adesso trova conferma ufficiale in un comunicato annunciato dal segretario di stato americano, Mike Pompeo; gli Stati Uniti hanno ufficialmente informato le Nazioni Unite che usciranno dall'accordo sul clima di Parigi. Da questo momento ha inizio ufficiale il conto alla rovescia che porterà all'uscita definitiva degli USA dall'accordo, prevista entro la fine del prossimo anno. Ufficialmente il ritiro entrerà in vigore entro il 4 novembre del 2020, appena un giorno dopo le prossime elezioni presidenziali degli Stati Uniti, in cui Donald Trump proverà ad ottenere un secondo mandato.

Questa decisione era stata presa da Donald Trump nel 2017, sin da subito il presidente americano si è mostrato contrario nella attuazione di questo programma, sostenendo che una sua applicazione avrebbe portato conseguenze negative sull'economia degli Stati Uniti. Al momento del suo primo mandato nel 2016, fin da subito erano state cancellate molte delle norme di carattere ambientalista promosse dall'amministrazione di Obama.

Pompeo ha inoltre annunciato che l'uscita dall'accordo non significa che gli Stati Uniti adotteranno un atteggiamento di chiusura nei confronti dell'innovazione e delle fonti di energia più sicure e pulite. Il dibattito resterà aperto ed il governo seguirà un modello 'realistico e pragmaticoì che tenga conto delle innovazioni tecnologiche.

Che cos'è l'Accordo di Parigi?

L’accordo definisce un piano d’azione globale, inteso a rimettere il mondo sulla buona strada per evitare cambiamenti climatici pericolosi, limitando il riscaldamento globale ben al di sotto della soglia di 2ºC. Per fare questo, i paesi aderenti dovranno mettere in atto una serie di strategie preventive, volte a limitare l'emissione in atmosfera dei cosiddetti 'gas serra'.

Seguendo queste linee guida, i paesi hanno presentato piani nazionali di azione che non sono ancora sufficienti per mantenere il riscaldamento globale al di sotto di 2ºC, ma l’accordo traccia la strada verso il raggiungimento di questo obiettivo.


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum