Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Clima: il punto di non ritorno è stato superato?

Un interessante studio mostra come allo stato attuale, il cosiddetto "punto di non ritorno", cioè quel momento in cui un ecosistema o un delicato equilibrio climatico vengono corrotti a tal punto da non poter più essere riportati allo stato originario, potrebbe essere già stato superato in diverse occasioni. Vediamo quali.

In primo piano - 4 Dicembre 2019, ore 19.30

Molto spesso, quando si sente parlare di cambio climatico, viene citato il cosiddetto "punto di non ritorno", cioè quel momento in cui la stabilità di un ambiente naturale oppure di un delicato equilibrio atmosferico, viene compromessa a tal punto da non poter più essere recuperata in alcun modo. Secondo gli autori di una pubblicazione chiamata "Climate tipping points. Too risky to bet againist", pubblicata sulla rivista Nature, sono stati identificati ben 9 situazioni in cui il punto di non ritorno potrebbe già essere stato superato. Scendendo nello specifico, tra questi 9 punti, ci sono alcune tematiche conosciute anche dalla popolazione comune.

- il ghiaccio marino dell'Artico. Soprattutto nella zona della Groenlandia, gli ammanchi di ghiaccio stanno raggiungendo enormi proporzioni, si tratta di un'area della Terra che negli ultimi decenni ha subito delle trasformazioni incredibili e dove il ritiro del pack artico è più veloce rispetto ad altre zone del nostro pianeta.

- la foresta pluviale amazzonica. Una importante riserva per la produzione di ossigeno, è messa in serio pericolo dalla deforestazione.

- corrente del Golfo. Modifiche importanti della circolazione marina nell'Oceano Atlantico del Nord, potrebbero portare stravolgimenti sul comportamento della corrente del Golfo che influenza direttamente il clima dell'Europa.

- fusione del permafrost. Lo scioglimento del ghiaccio perenne della tundra, potrebbe portare alla liberazione di altri gas serra come il metano, i quali potrebbero a loro volta contribuire ulteriormente al rialzo della temperatura media terrestre.

Si tratta di situazioni che necessitano di un intervento immediato,
non è più possibile aspettare. L'aumento della temperatura della Terra pari ad 1,1 gradi rispetto all'era pre-industriale, costituisce un altro dato allarmante. Di questo passo la temperatura del nostro pianeta potrebbe superare la soglia del grado e mezzo entro il 2040, con ripercussioni ancora sconosciute sull'ecosistema e sulla vita della Terra.


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum