Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

CLIMA: declino dell'attività solare più rapido del rialzo termico dalla fine della Peg?

Il sole debole, il raffreddamento del clima: sarà un chiodo fisso? Il fisico inglese Lockwood rilancia ancora ma frena sulle tempistiche.

In primo piano - 7 Marzo 2018, ore 10.30

Michael Lockwood conferma che l'indebolimento dell’attività solare di questi ultimi anni è la più rapida che il sole abbia sperimentato negli ultimi 10.000 anni, anche se è guardingo sulle probabilità di vivere un periodo freddo come quello sperimentato durante il minimo di Maunder.

Lockwood
allunga comunque la tempistica entro la quale si arriverebbe a vivere un marcato abbassamento delle temperature medie globali: per lui la metà del secolo in corso. Il sasso è comunque lanciato.

Lockwood rimarca la possibilità che l'emisfero boreale possa raffreddarsi di circa 1°C, non subito ma entro il 2040 o 2050, riportandolo al clima della fine della piccola era glaciale, cioè quello che si sperimentava attorno al 1880.

Il prossimo ciclo solare dovrebbe risultare davvero molto debole, con il sole che per lunghi periodi rimarrebbe senza alcuna macchia. Con la nostra stufetta naturale in leggera "avaria", naturalmente sia il periodo invernale che quello estivo diverrebbero rispettamente più freddi e più freschi, in particolare negli Stati Uniti, ma anche nel nord del Continente europeo. 

Se le macchie solari scomparissero quasi completamente per almeno 20 anni, insomma i risvolti termici in sede europea non mancherebbero  e potremmo assistere ad una nuova parziale avanzata dei ghiacciai alpini. Del resto fu proprio il glaciologo Smiraglia a dichiarare che alle Alpi che una serie di estati fresche avrebbero invertito la rotta di fusione dei nostri ghiacci.
 
In un  simile contesto, in cui tutti o quasi gridano ai danni provocati da un riscaldamento globale paventato senza fine, con la Terra pronta a trasformarsi in una sorta di infuocato pianeta Venere, in cui tutto diventerà estremo con calamità senza precedenti, voci controcorrente mettono in guardia dal problema opposto: se il clima dovesse raffreddarsi ci sarebbe una tremenda crisi dei raccolti e l'uomo sprecherebbe molto più energie per riscaldarsi rispetto a quanto farebbe in un mondo più caldo.

Insomma: un clima perfetto non esiste, nè forse è possibile regolarlo come si fa con il termostato di casa, ma la fase di quiescenza (relativa) del sole, non è certamente da trascurare. 

Se metti "Mi piace" sulla nostra pagina Facebook riceverai i nostri aggiornamenti meteo direttamente sulla tua bacheca di Facebook e potrai interagire con tutti gli altri nostri fan: https://www.facebook.com/MeteoLive  


Autore : Report di Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 21.19: SS34 Del Lago Maggiore

problema sdrucciolevole

Fondo stradale scivoloso nel tratto compreso tra 4,353 km dopo Incrocio Oggebbio (Km. 23) e 1,705 k..…

h 21.05: A50 Via Sandro Pertini incrocio Tangenziale Ovest Di Milano

coda

Code causa rallentamenti per curiosi nel tratto compreso tra Svincolo Settimo Milanese-SS11: S.Siro..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum