Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

CLAMOROSO: il Global Warming FRENA, merito della Nina

La naturalissima oscillazione delle temperature superficiali del Pacifico equatoriale è in grado di incidere sull'andamento globale delle temperature dimostrando il grande ruolo svolto dagli oceani nell'impianto di climatizzazione del nostro Pianeta.

In primo piano - 11 Marzo 2008, ore 14.33

I dati rimbalzano da una parte all'altra dell'oceano: da un lato gli inglesi dell'Hadley Climate Research Unit e dall'altro gli americani della NASA sono pervenuti alle medesime conclusioni. Negli ultimi mesi è stato registrato un rientro non indifferente dalle anomalie termiche sulle quali si basano le teorie del riscaldamento globale meglio conosciuto come "global warming". In altre parole la temperatura media registrata sulla Terra, dopo avere raggiunto negli ultimi anni ripetuti aumenti è tornata ora ad avvicinarsi alla norma, dove con la parola "norma" si intende la temperatura media calcolata nel trentennio 1961-1990. Se andiamo ad analizzare i dati satellitari inerenti alle anomalie termiche registrate al suolo nell'emisfero boreale nel gennaio scorso scendiamo addirittura in terreno negativo, grazie anche all'inverno particolarmente rigido che si è protratto su gran parte dei territori (Europa occidentale esclusa). Il prolungato episodio di Nina, a tratti rivelatosi anche piuttosto intenso, ha contribuito ad un generale raffreddamento delle acque oceaniche attorno al globo. Per questo motivo (e non solo) anche l'emisfero australe, costituito da una superifice oceanica molto vasta, ha registrato anomalie termiche particolarmente negative. Il trend di riscaldamento ha dunque subito una brusca frenata dimostrando che la Natura è in grado di apportare cambiamenti significativi a livello climatico anche in tempi molto ristretti. L'attuale andamento nell'emisfero boreale vede il mese di febbraio segnare una nuova tendenza all'aumento dell'anomalia positiva. Questa crescita, concentrata in verità solo nel settore artico della Siberia orientale, viene tuttavia controbilanciata da una ulteriore discesa delle temperature nell'emisfero australe cosi che l'andamento termico globale del Pianeta si è portato entro una situazione di sostanziale assestamento.

Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 17.48: A50 Via Sandro Pertini incrocio Tangenziale Ovest Di Milano

coda rallentamento

Code a tratti causa traffico intenso nel tratto compreso tra Allacciamento A1 Milano-Napoli (Km. 31..…

h 17.47: A4 Milano-Brescia

coda rallentamento

Code a tratti causa traffico intenso nel tratto compreso tra Barriera Di Milano Est (Km. 140,3) e V..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum