Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Ciclone Ophelia spaventa l'Europa : adesso e' un "Major Hurricane" di categoria 3. Uragano tra i piu' forti della storia

In primo piano - 14 Ottobre 2017, ore 20.10

Continua a potenziarsi l'uragano Ophelia che ora raggiunge la categoria 3. A breve sulle Azzorre, entro lunedi sulla Gran Bretagna. Allerta meteo massima.

L'uragano Ophelia pare realmente intenzionato a lasciare il segno : i settori più occidentali dell'Europa dovranno fare i conti con uno dei più potenti uragani della storia europea, in primis le Azzorre e l'Irlanda, che vedranno passare il potente ciclone da distanza ravvicinata.

Nel corso delle ultime ore, come accennato poc'anzi, Ophelia ha raggiunto la categoria 3 sulla scala Saffir-Simpson (che va da 1 a 5), in quanto ha toccato venti medi di 185 km/h e raffiche superiori ai 200 km/h, il tutto in presenza di un cuore caldo notevolissimo che si estende in verticale per quasi metà della colonna troposferica. Insomma l'auto-alimentazione del ciclone prosegue senza sosta grazie alle calde acque superficiali dell'Atlantico che presentano un'anomalia positiva di circa 2°C rispetto alla norma! Ricordiamo che solitamente i cicloni tropicali, che si sviluppano nella fascia tropicale a ridosso dell'equatore, si muovono verso ovest in seno agli Alisei per poi colpire il mar dei Caraibi, il golfo del Messico o gli States orientali. Gli uragani verso l'Europa sono davvero rari : in questo caso Ophelia è riuscito a raggiungere il Vecchio Continente senza passare dall'America. Questo perchè si è sviluppato più a nord del normale, riuscendo a sfuggire agli Alisei che l'avrebbero trasportato verso ovest.

L'intensificazione dell'uragano è probabilmente dovuta anche al contatto con i primi refoli freddi della corrente a getto polare che "governa" sul nord Atlantico. L'aria fredda che inizia a sfilare attorno al ciclone tropicale comporta un ulteriore accelerazione dei venti ed un ulteriore calo della pressione.

Col passaggio alla categoria 3, Ophelia diventa a tutti gli effetti un "Major Hurricane", termine che solitamente sentiamo spesso nominare oltre oceano. Questa volta invece l'uragano colpirà l'Europa, a partire dalle isole Azzorre che entro la notte si ritroveranno sotto la tempesta. Le isole di Sao Miguel e Santa Maria (le più orientali) saranno colpite da venti fortissimi oltre 140-150 km/h, mareggiate estreme e forti piogge. Molto probabilmente si tratta del più potente uragano giunto in Europa, sicuramente tra i pochi "Major Hurricane" della storia europea.

Dopo il transito sulle Azzorre il ciclone tropicale Ophelia continuerà a muoversi verso nord subendo una brusca accelerazione a causa del contatto definitivo con la corrente a getto polare. Il contrasto provocherà un ulteriore approfondimento del ciclone che riuscirà a mantenere caratteristiche tropicali (cuore caldo e venti fortissimi oltre 150 km/h) sin sulla Gran Bretagna. Prima di divenire un ciclone extra-tropicale, si attiverà il processo della "warm seclusion" a causa dell'inserimento di aria via via sempre più fredda di origine nord Atlantica all'interno del vortice : essa provocherà l'inglobamento di aria calda all'interno dell'occhio del ciclone che permetterà il mantenimento delle condizioni tropicali di partenza.

L'obiettivo finale di Ophelia sarà l'Irlanda : entro lunedi il vortice raggiungerà l'isola apportando condizioni meteo estreme e straordinarie. Si prospettano venti fortissimi tra i 120 e i 140 km/h con raffiche oltre 160 km/h,  mareggiate estreme (con onde alte oltre 10 metri) e piogge fortissime. Venti molto forti raggiungeranno anche l'Inghilterra, le coste occidentali francesi, la Scozia e il Portogallo, ma la situazione più critica riguarderà l'Irlanda.
 

 


Autore : Redazione MeteoLive.it

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum