Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Chi rischia il temporale nel pomeriggio odierno?

In queste ore un nucleo di aria piuttosto fredda si sta muovendo a grandi passi dall'Europa centrale sin verso il Mediterraneo, al suo ingresso sullo stivale ci attendiamo una nuova ripresa dell'instabilità a partire dalle regioni settentrionali. Quali settori del Paese verranno colpiti dai temporali nelle prossime ore?

In primo piano - 27 Giugno 2013, ore 11.45

Quasi come fosse una sentinella nascosta, l'anticiclone delle Azzorre in queste giornate rimane in posizione assai defilata tra Europa occidentale ed oceano Atlantico. La presenza di questa figura barica sul lato occidentale del continente sta influenzando (per adesso negativamente) lo stato del tempo dei settori centrali europei ed italiani. La sua posizione agevola infatti la discesa di alcuni nuclei d'aria fredda che dai comparti settentrionali europei si muovono velocemente verso il Mediterraneo. Uno di questi impulsi provenienti da nord-ovest, coinvolgeranno il nostro Paese tra il pomeriggio e la serata, innescando una nuova sventagliata di temporali da nord verso sud.

L'impulso d'aria fredda seguirà una direttrice prettamente settentrionale, esso si sta infatti muovendo dai settori centro-settentrionali europei (nord della Francia, Paesi Bassi, Germania) in direzione dell'Italia. L'aria fredda risulta attualmente addossata all'arco alpino, in procinto di irrompere sui nostri versanti già a partire dalle prossime ore. L'arrivo dell'aria fredda dovrebbe favorire la formazione di una linea temporalesca che, partendo dalle zone di alta pianura, muoverebbe tra la serata e la prima parte della notte, sin verso le aree costiere di Liguria e del medio ed alto Adriatico.

La fase temporalesca dovrebbe mostrarsi abbastanza generalizzata, tuttavia ci sono alcune aree che più di altre potranno essere soggette a fenomeni di maggiore intensità. Questi settori comprendono la zona di alta pianura dalla provincia di Milano ad andare verso est, i temporali saranno agevolati nella loro formazione tra la su bergamasca ed il bresciano, nonchè tutti i settori pianeggianti settentrionali che vanno dal Veneto al Friuli.

Fenomeni più contenuti sullì'angolo nord-occidentale del Paese. (regione Piemonte)

Tra il tardo pomeriggio e la prima parte della notte, la linea di temporali andrà muovendosi abbastanza velocemente verso le coste del medio ed alto Adriatico e della riviera ligure, avviando una breve fase temporalesca anche per i settori costieri del nord.

Nel pomeriggio odierno ci attendiamo qualche manifestazione temporalesca di importanza secondaria lungo l'Appennino centrale e meridionale. In questo caso si tratterà di temporali ad evoluzione diurna, che andranno dissolvendosi dalle ore serali e notturne.


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum