Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Che si dice in redazione? Le ultimissime in diretta dalle 11 alle 17

Quali notizie giungono oggi in redazione? Di cosa si discute? Cosa tiene desta l'attenzione? MeteoLive apre le porte della sua redazione per rendere ancora più Live e a stretto contatto con i lettori il proprio quotidiano di informazione meteorologica.

In primo piano - 5 Settembre 2013, ore 16.38

Ore 11.31 non può che destare stupore e una certa perplessità l'estensione e l'ulteriore sviluppo del gigantesco sistema temporalesco multiconvettivo al largo della Sicilia, mancherebbe solo un bell'occhio centrale per catalogarlo superficialmente come TLC, ovvero come un ciclone di tipo tropicale, perchè vi sono diverse condizioni che ne soddisfano la possibile formazione, ma a spingerci a non cadere nell'errore ce ne sono comunque altre che lo fanno rientrare in un semplice ambito temporalesco a multicella.

Ore 11.32 E' vero, osserviamo, la notevole energia termica messa a disposizione dal Mediterraneo si è trasformata in energia cinetica, questo è anche il periodo giusto per la formazione di un ciclone mediterraneo, c'è anche una depressione al suolo, il ramo del getto subtropicale giunge in quota da ovest, basta osservare qualche mappa 300 o 500hPa per accorgersene, mentre nei bassi strati è presente una decisa corrente da ESE, insomma c'è un bello shear, ma le fulminazioni per il momento sono quasi tutte concentrate nel "core" della struttura, che invece dovrebbe cominciare a sperimentare temperature più elevate rispetto alla periferia del ciclone. Invece qui tutto fa pensare ad un MCS che si va trasformando sempre più in un vasto corpo nuvoloso, in grado di mettere in collegamento Sicilia e Sardegna con un "ponte" virtuale. Il suo massimo sviluppo è atteso per la nottata odierna.

Ore 11.45 rapida occhiata a tutti i lam a nostra disposizione per aggiornare le previsioni per il fine settimana e soprattutto per l'inizio della prossima, in particolare per lunedì 9 quando si attende il passaggio di un sistema temporalesco tra nord e centro Italia. Ebbene, continua il togli-metti precipitazioni legato a questo passaggio perturbato. Al momento la massima fenomenologia dovrebbe registrarsi tra nord, specie Lombardia e Triveneto, e regioni centrali tirreniche, ma la situazione è in continuo divenire e i risvolti precipitativi dipenderanno dall'incisività della saccatura, che al momento sembra aver perso un po' di peso specifico agli occhi dei modelli.

Ore 11.47: il collega Paolo Bonino fa notare come l'allineamento degli "spaghetti" americani sulle precipitazioni di lunedì-martedì sia comunque notevole e da non trascurare.

Ore 11.54
: con un peggioramento tanto difficile da decifrare naturalmente ne vengono influenzate anche tutte le proiezioni a lungo termine. La prosecuzione dell'instabilità tra il 12 ed il 15 stamane è stata sostituita da una nuova rimonta dell'anticiclone delle Azzorre, ma state certi che nelle prossime emissioni ne vedremo comunque delle belle.
 

Ore 12.05: ecco la nuova corsa del modello americano, che conferma il transito del fronte di lunedì al centro-nord. Rispetto al run precedente, le precipitazioni paiono leggermente intensificate., soprattutto su Sardegna, Toscana, est Lombardia e Triveneto.

Ore 12.28: fa notare il collega Luca Angelini come in questa nuova emissione dell modello americano sul medio termine (cioè da lunedì in poi) il vortice depressionario responsabile del maltempo venga localizzato sul centro Europa e tenda ad influenzare per più giorni il nord Italia, almeno cioè sino a mercoledì 11, producendo ulteriori rovesci su gran parte del settentrione, anche dopo il passaggio del fronte principale.

Ore 12.38: Alessio Grosso 
ha informato il team di colleghi che nei prossimi giorni pubblicherà un nuovo articolo sui cambiamenti climatici in atto sul Pianeta che riporti equilibrio nel dibattito sul global warming, dopo le recenti "uscite" catastrofiste di taluni enti.

Ore 13.59: la corsa di controllo 
relativa all'emissione 06 del modello americano rimarca il passaggio di lunedì 9 ponendo un interessante minimo depressionario anche al suolo a ridosso del Mar Ligure. In questo modo le precipitazioni potranno assumere carattere di forte intensità tra nord e Toscana. Vi rendiamo partecipi della mappa precipitazioni relativa alla mattinata di lunedì; naturalmente prendetela con le pinze perchè si tratta di precipitazioni "spalmate". Di più un global model non potrebbe fare... 
   

Ore 14.14: è sempre più vasto il corpo nuvoloso che si attesta all'altezza delle Isole Maggiori ed ha invaso anche il basso TIrreno. Abbiamo notato che Malta è stata colpita da forti temporali e raffiche di vento, come si evince dal satellite: http://meteolive.leonardo.it/speciali/SATELLITI/64/Satellite-moviola-all-infrarosso-con-nubi-alte-o-temporali-evidenziati-in-colore/32857/

Ore 15:30: i quadri "ensemble" del modello americano, ovvero tutte le corse che esulano dal run ufficiale, confermano l'ingresso della perturbazione tra lunedì e martedì sulla nostra Penisola. Gli effetti più vistosi del fronte sembrano relegati al centro-nord. Si attende il respondo della corsa ufficiale, attesa per questa sera verso le 18, ma il passaggio perturbato sembra sempre più probabile. 

Nel riquadro di fianco potete vedere gli "spaghetti" incentrati grossomodo sulla verticale di Genova. I picchi che vedete in basso sono le precipitazioni; beh, non sono poche! 

Ore 16.50: ci giunge notizia di un accumulo di ben 20mm ad Agrigento in Sicilia, anche se il grosso dei temporali rimane in mare aperto sullo Jonio. Da Malta apprendiamo del salvataggio all'ultimo istante di 9 bambini dal mare in tempesta mentre si trovavano su barche a vela al largo della Baia di San Paolo. 

 


Autore : Redazione di MeteoLive.it

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 08.46: A10 Genova-Ventimiglia

coda

Code per 1 km nel tratto compreso tra Bordighera (Km. 145,8) e Confine Di Stato (Km. 158,1) in di..…

h 08.38: A1 Milano-Bologna

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Nodo A1/A21 km 55 e Piacenza Nord (Km. 49,7) in direzione Milan..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum