Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Che settembre è stato nelle Dolomiti Bellunesi? Più caldo e più piovoso del normale

Il primo mese dell’autunno meteorologico ha presentato spesso caratteri più estivi che autunnali, anche se non sono mancati alcuni anticipi della nuova stagione.

In primo piano - 8 Ottobre 2009, ore 09.05

I mesi di transizione stagionale mostrano quasi sempre, alternativamente, aspetti sia della stagione che è finita o sta per finire che di quella che è da poco iniziata. Talvolta invece prevalgono nettamente gli uni o gli altri. Il settembre dello scorso anno, ad esempio, presentò fin da metà mese temperature tipiche autunnali, con le prime gelate notturne in montagna. Le temperature medie mensili sono risultate mediamente 1-2°C superiori alla norma, con scarti maggiori sul settore prealpino e leggermente minori su quello dolomitico. L’anomalia è da attribuire al periodo di caldo anomalo dei primi 4 giorni e ad una seconda metà del mese quasi sempre con temperature superiori alla norma. Le precipitazioni totali mensili sono risultate mediamente maggiori delle medie climatiche, anche se vanno segnalate significative differenze da zona a zona. Sulle Prealpi è piovuto di più, frutto soprattutto dei due episodi di forte maltempo dei giorni 14 e 16, causati da correnti meridionali perturbate che normalmente provocano maggiori altezze di precipitazione proprio sulla fascia prealpina. A S.Martino d’Alpago (Chies) sono caduti 251 mm di pioggia, più del doppio del normale, a S.Antonio Tortal 203 mm. Per contro, ad Arabba e a Caprile sono caduti solo 89 e 91 mm rispettivamente. Il numero di giorni piovosi (da 6 a 10) sono da ritenere allineati con quelli normali per questo mese (da 8 a 9). La neve ha fatto la sua comparsa in montagna soprattutto il giorno 14, quando in qualche valle è scesa temporaneamente fino a 1300-1400 m, con accumuli di 5-20 cm di neve fresca a 2200 m. Il bilancio pluviometrico da inizio anno continua a palesare notevoli esuberi, soprattutto sulla fascia prealpina (+40/50%) mentre la zona con scarti minori (+8/10%) si conferma l’Alto Agordino. Con questo mese, in Alpago, Val Belluna e Feltrino abbiamo già raggiunto i valori che normalmente si misurano in un anno, il che vuol dire che tutta la pioggia che cadrà nei prossimi tre mesi rappresenterà un surplus rispetto alla norma. Di questo mese si devono ricordare: •Le basse temperature diurne, tipicamente autunnali, del piovoso giorno 14, quando a Belluno permangono valori di 10-11°C per tutta la giornata; •Le abbondanti piogge fra il 13 ed il 14, quando cadono in circa 40 ore 151 mm di pioggia a S.Martino d’Alpago; •Le nuove abbondanti piogge del giorno 16, quando cadono in 24 ore 169 mm a Valpore (alta Valle di Seren), 131 mm a Marziai e 130 a Schievenin. In tutto si sono avuti 13 giorni soleggiati, 15 instabili e 2 giorni di maltempo persistente.

Autore : Bruno Renon (ARPAV)

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 08.45: S01 Strada Grande Comunicazione Fi-Pi-Li (per Livorno)

controllo-velocita

Controllo velocità nel tratto compreso tra Svincolo Montopoli In Val D'arno (Km. 44) e Svincolo Sa..…

h 08.31: A8 Diramazione Per Gallarate-Gattico

incidente

Incidente a Barriera Di Gallarate Ovest (Km. 2,5) in direzione autostrada Milano-Varese dalle 08..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum