Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

CALO TERMICO: ecco DOVE si farà sentire maggiormente nei prossimi giorni

Nel corso della prossima settimana una figura depressionaria tenterà un approccio più deciso sul Mediterraneo, portando con sè diverse manifestazioni temporalesche ed un ribasso della temperatura che su alcune delle nostre regioni sarà anche abbastanza sensibile. Vediamo dove e quando si verificherà il picco assoluto di frescura.

In primo piano - 22 Luglio 2017, ore 16.30

Ancora un paio di giornate di calura, poi l'arrivo di un'importante saccatura porrà almeno temporaneamente la parola FINE alla nuova ondata di CALDO che ci sta interessando da almeno una settimana, accompagnata da valori termici elevati soprattutto nelle zone interne e sulle regioni del centro e del sud. Entro pochi giorni la circolazione sinottica a livello europeo sarà tuttavia destinata a cambiare in modo sostanziale; perderà di importanza l'onda altopressoria africana mentre acquisterà in vigore l'anticiclone delle Azzorre arroccato nel pieno dell'oceano Atlantico, una manovra astuta dell'atmosfera il cui risvolto finale sarà quello di agevolare la formazione di una saccatura molto pronunciata che, tra lunedì 24 e martedì 25 luglio andrà a collocare il proprio perno sui settori centro-orientali d'Europa, includendo anche il Mediterraneo. 

Nel corso della prossima settimana, il nostro Paese ricadrà sul lato discendente della saccatura, le masse d'aria fresche di origine settentrionale europea, avranno per qualche giorno libero accesso sul Mediterraneo, le masse d'aria africane saranno costrette a retrocedere in modo netto, limitando la loro influenza ad una piccola appendice sulla Penisola Iberica che sarà ininfluente sul tempo previsto entro tale range temporale sul suolo italiano. L'anticiclone potrebbe tornare a rinforzare sul bacino centrale del Mediterraneo soltanto dal prossimo weekend ma in questa sede, i valori di temperatura sembrerebbero meno eclatanti rispetto alle aspettative iniziali. 

Per fare un confronto con le temperature attuali, spostando quindi il nostro sguardo al piano isobarico di 850hpa (circa 1500 metri), ritroviamo quest'oggi, sabato 22 luglio, valori compresi tra +16°C/+18°C sulle regioni del nord, +20°C su quelle centrali, +23°C/+25°C su quelle di Mezzogiorno. La rotazione brusca del vento dai quadranti occidentali, si verificherà già entro la serata di lunedì 24 ma dovremo aspettare mercoledì 26 e giovedì 27 luglio per toccare i valori minimi di temperatura. Sempre prendendo come riferimento la quota di 850hpa, ritroveremo nella mattinata di giovedì 27 luglio, temperature quasi ovunque inferiori alla soglia dei +15°C, con un valore medio a livello nazionale compreso tra +10°C e +13°C

Al livello del suolo le differenze con gli standard attuali saranno notevoli e verranno avvertiti soprattutto durante le ore notturne e nelle zone interne. Ovunque vi sarà una riduzione nel tasso di umidità relativa ed una atmosfera più ventilata che andrà a beneficio soprattutto dei versanti costieri. 

Seguite le news su meteolive.it


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 15.48: A56 Tangenziale Di Napoli

rallentamento

Traffico rallentato causa traffico intenso nel tratto compreso tra Barriera Napoli Est (Km. 19,6) e..…

h 15.47: A13 Bologna-Padova

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Bologna Interporto (Km. 7,9) e Bologna Arcoveggio-Raccordo Per La..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum