Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Caldo si o caldo no? Tutte le ipotesi per l'inizio del nuovo mese

La rimonta dell'alta pressione nell'ultima settimana di giugno porterà ad un lento spegnimento dell'instabilità e ad un generale aumento delle temperature. Non aspettiamoci però il gran caldo, poichè l'anticiclone nord-africano rimarrà a debita distanza dal nostro Paese.

In primo piano - 25 Giugno 2009, ore 09.25

Contrariamente a quanto di solito avviene durante il periodo estivo, quest'anno le operazioni circolatorie sul nostro emisfero vengono comandate dalle vicissitudini del vortice polare, grande lago di aria fredda che ruota sopra la calotta artica. Ebbene, quasi per dare un senso di continuità con l'inverno appena trascorso, e per tessere un filo logico che unisca tra loro le stagioni tornate a fare le stagioni, il nostro vortice polare mostra segnali di evidente debolezza. Sia gli indici spia di questa situazione, l'oscillazione artica (nota come AO) e quella nord-atlantica (nota come NAO), che altri parametri correlati, risultano difatti graficamente su valori negativi, significando che la pressione alle alte latitudini è più elevata di quanto dovrebbe essere, mentre alle medie latitudini è decisamente più bassa. La situazione pare protrarsi fino agli ultimi giorni di giugno, allorquando la circolazione generale sullo scacchiere euro-mediterraneo presenterà due figure anticicloniche, una sulla Scandinavia e l'altra sul nord Africa, le quali tenderanno ad andare in fase smantellando l'impianto depressionario a doppia bobina che caratterizzerà il tempo anche sull'Italia fino al prossimo weekend. Ma anche in questo frangente, come detto poc'anzi, il vortice polare rimarrà debole e non inoculerà energia sufficiente alla macchina amosferica per uno sviluppo decisivo delle strutture anticicloniche. Queste ultime andranno incontro ad una parziale fusione a partire da lunedì 29, tuttavia il ponte di bel tempo disposto con asse nord-sud, e passante anche per l'Italia, non avrà i crismi calienti tali da identificare una ondata di calore. Certo, siamo in estate, le temperature torneranno a salire sopra i 30°C su diverse località, ma da qui al caldo insopportabile in puro stile africano ce ne passa. Consideramo anche che alle quote superiori, trafileranno di tanto in tanto refoli di aria più fresca, soprattutto sui cieli del centro e del sud. Per la prima settimana di luglio, alcune proiezioni inoltre, in concomitanza con una ripresa del vortice polare, vedrebbero risalire verso il Mediterraneo occidentale l'alta pressione perduta, ossia quelle delle Azzorre. Sarà il solito bluff o stavolta l'estate ha intenzione di darsi una regolata e tornare ai gradevoli e nostalgici fasti di un tempo?

Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 21.04: A30 Caserta-Salerno

blocco vento-forte

Tratto chiuso causa vento forte nel tratto compreso tra Allacciamento A1 Milano-Napoli e Salerno -..…

h 21.01: A12 Genova-Rosignano

vento-forte

Vento forte nel tratto compreso tra Genova Est (Km. 4,2) e Sestri Levante (Km. 48,7) in entrambe..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum