Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Caldo intenso al sud, ancora temporali al nord

Un braccio di ferro tra anticiclone e depressione: ecco la prima valutazione sulle possibili conseguenze

In primo piano - 7 Giugno 2019, ore 21.00

Entriamo nel vivo di un vero e proprio braccio di ferro tra due figure bariche apparentemente antagoniste, sull'Europa occidentale troviamo infatti una circolazione di aria più fresca ed instabile eredità di un mese di maggio più freddo della norma. Questa anomala presenza di freddo che ancora influenza il tempo dell'ovest Europa, determina lo sviluppo di una attiva circolazione di bassa pressione che la scorsa notte ha portato un severo episodio di maltempo su nord Spagna, ovest Francia e sud del Regno Unito, dove abbiamo avuto raffiche di vento sino a 110km/h. La presenza di questa depressione insolitamente profonda ed intensa per questo periodo dell'anno, porta lo sviluppo di un'onda anticiclonica che nel weekend ormai imminente è prevista interessare il Mediterraneo centrale, incluso il nostro Paese. Ecco la previsione del modello europeo sull'onda calda anticiclonica prevista domenica 9 giugno:

Sarà con l'inizio della prossima settimana che i principali modelli di previsione mettono in luce l'inasprimento del duello tra questi due colossi dell'atmosfera, un duello che porterà allo sviluppo di un ramo attivo della corrente a getto prevista attraversare le regioni settentrionali italiane tra lunedì e martedì prossimo. Una situazione foriera di tempo instabile con possibilità di temporali anche intensi su alcune delle regioni settentrionali. Su questi settori d'Italia l'incontro tra le masse d'aria subtropicali e l'aria fredda atlantica darà luogo ad un inasprimento dei contrasti con l'innalzamento di alcuni indici temporaleschi proprio con l'inizio della prossima settimana. Senza dubbio due giornate da tenere in considerazione. Ecco la previsione sulla pioggia calcolata dal modello europeo per martedì 11:

Molto difficile ancora comprendere se nei giorni successivi (mercoledì 12, giovedì 13) il cuore più freddo della depressione oveet europea avrà o meno la forza di spingersi verso il Mediterraneo centrale, anche se al momento l'ipotesi più gettonata rimane quella di un continuo coinvolgimento delle regioni settentrionali lungo il lato ascendente della saccatura con possibili nuovi episodi di instabilità temporalesca anche in futuro. Ecco la media ensemble del modello europeo riferita a giovedì 13 giugno:

Contestualmente le regioni meridionali rischiano di rimanere coinvolte per lungo tempo dall'onda anticiclonica stabile di origine subtropicale, con temperature tendenzialmente elevate.


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum