Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

CALDO dai primi di giugno? Il modello inglese dice NO, nient'affatto!

Netta divergenza tra modelli stamane sull'evoluzione del tempo durante la prima decade di giugno.

In primo piano - 26 Maggio 2014, ore 12.09

Il modello americano per la prima decade di giugno nelle emissioni di stamane ci vedeva una bella fiammatina calda per l'Italia, mentre l'inglese non ne vuole sapere, e vede la persistenza di una conca depressionaria tra Europa centrale ed Italia.

E' vero l'anticiclone delle Azzorre proverà ad evitare un affondo diretto della saccatura, ma in un modo o nell'altro il fronte freddo collegato alla depressione presente oltralpe potrà influenzare il tempo anche sui nostri cieli, favorendo l'innesco di qualche temporale, specie sul Triveneto e poi sul centro Italia con calo delle temperature e nessun caldo in vista, contrariamente a quanto pensa l'americano.

In ogni caso la differenza tra i due modelli sulla prognosi a lungo termine risulta importante, anche perchè la somma degli scenari alternativi del modello inglese, rielaborati con il metodo "ensemble", vede la saccatura di giovedì 5 entrare in modo più franco facendo "marameo" all'anticiclone azzorriano.

L'americano punta dunque ancora sullo schema barico delle ultime settimane, l'inglese invece mette l'africano completamente fuori gioco almeno per tutta la prima decade di giugno, con tanti saluti al caldo estivo. 

Se l'ipotesi lanciata dagli scenari alternativi del modello inglese fosse vera, allora si che ci sarebbe da preoccuparsi, con un guasto che potrebbe davvero rovinare la prima decade del primo mese d'estate.

Chi la spunterà? MeteoLive seguirà questo avvincente duello giorno per giorno. 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum