Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

C'è l'alta pressione...ma il sole dov'è?

Nebbie, brume, nubi basse. Questi spesso sono gli ingredienti di un'alta pressione nel periodo invernale. Il sole splende solo sulle Alpi.

In primo piano - 29 Novembre 2006, ore 10.55

Alta pressione = bel tempo. Equazione quasi sempre vera, specie nel semestre caldo. In estate c'è l'alta pressione delle Azzorre che determina cieli sereni, venti deboli e mari lisci come l'olio. In questi ultimi anni c'è anche la famosa alta pressione africana, il "gobbone", che determina gran caldo, tassi di umidità insopportabili, ma cieli egualmente sereni. In pratica l'osservatore profano ritiene che il termine "alta pressione" sia sinonimo di bel tempo. Come dargli torto! Nella maggior parte dei casi è davvero così. Analizzando però la situazione di questi ultimi giorni, ci accorgiamo che qualcosa non torna: i barometri sono alti, con le loro lancette posizionate assiduamente sulla scritta "bel tempo"; eppure il sole non c'è, o se è presente, esso risulta offuscato da nebbie e foschie. Addirittura su alcune zone d'Italia è persino piovuto, anche se il più delle volte sottoforma di pioviggine. Cosa c'è che non va a questa alta pressione? E' diversa da tutte le altre? Assolutamente no. Il problema riguarda essenzialmente il periodo in questione. Siamo ormai nel semestre freddo e i raggi del sole risultano obliqui e in grado di scaldare solo in parte l'atmosfera. Di conseguenza, a livello del suolo, si accumulano grandi quantità di vapore acqueo, che dovrebbero servire per la costruzione di nubi e piogge. Se la pressione risultasse bassa, tutta l'umidità presente al suolo verrebbe dispersa o convertita appunto in nubi. Avere invece una forza che dall'alto schiaccia verso il basso ( l'alta pressione) è come avere una sorta di "coperchio", che chiude gli scambi tra il suolo e l'atmosfera. Tutta l'umidità (e purtroppo anche tutti gli inquinanti) di conseguenza risultano intrappolati a livello del suolo, non essendoci un soleggiamento sufficiente per "asciugare" la massa d'aria in questione. La condensazione del vapore acqueo, quindi, non avviene in quota, ma più in basso. Ecco la formazione di nebbie o strati di nubi basse ad altezze variabili tra gli 800 e i 1000 metri. Al di sopra di esse gran sole e cieli limpidi. Se poi alla condensazione del vapore acqueo si aggiunge anche la presenza di un debole gradiente orrizzontale, le nubi basse possono addirittura addensarsi in prossimità di rilievi ad altezza modesta, determinando anche delle pioviggini. Ecco cosa sta succedendo in questi giorni. La pressione è alta, ma spesso i nostri cieli sono costellati di nubi basse e nebbie anche compatte e il sole...non c'è! I cieli azzurri e il sole sono di esclusiva competenza dell'arco alpino e delle vette appenniniche al di sopra dei 1000 metri. Alta pressione = bel tempo. Attenzione quindi alla soluzione di questa equazione che non è sempre scontata!

Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 13.29: SS531 Di Cropalati

incidente

Incidente a 3,652 km prima di Incrocio Caloveto (Km. 11,6) in direzione Incrocio Cropalati - SS17..…

h 13.25: A19 Raccordo Tangenziale Di Palermo

coda incidente

Code, incidente a 178 m prima di Svincolo A19 Palermo-Catania (Km. 5) in direzione Svincolo Paler..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum