Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

C'è il sole ma venerdì finirà con il botto sulle Alpi

Rapida sventagloata temporalesca in arrivo tra il pomeriggio e la sera sull'arco alpino. Coinvolti parzialmente anche alcuni settori dell'alta pianura Padana.

In primo piano - 24 Luglio 2009, ore 10.13

La situazione è di quelle tipicamente insospettabili. In realtà, dietro a questa mattina di calma apparente, si cela una pericolosa insidia temporalesca pomeridiano-serale lungo tutto l'arco alpino e su parte della val Padana settentrionale. Il tutto farà capo al transito di un piccolo cavo d'onda alle quote superiori, alimentato da uno strappo nella corrente a getto, tesa con il suo ramo ascendente sui cieli delle nostre regioni settentrionali. Al livello del suolo troviamo inoltre una traccia nuvolosa dovuta al passaggio di un fronte freddo che avrà il compito di separare l'aria caldo-umida subtropicale giacente sul nostro Paese, da quella ben più fresca polare marittima in arrivo dall'Atlantico. A precedere detta perturbazione, la quale in verità ci sfiorerà solo con la sua coda meridionale, un attivo flusso di correnti da sud, con ulteriore apporto di calore sensibile e umidità. Lo sbilancio di pressione, dovuto alla divera densità delle due masse d'aria, causerà lo sviluppo di un minimo di pressione al suolo sulla val Padana. Nel momento chiave del passaggio frontale tra i due versanti alpini si instaurerà una differenza di pressione pari a circa 10hPa. Tanto basta per lo sviluppo di una imponente linea di convergenza nel momento in cui il blocco di aria atlantica scollinerà dalle creste per correre a riempire il vuoto padano. L'innesco delle strutture temporalesche, probabilmente anche di tipo supercellulare, avverrà molto rapidamente a partire dal pomeriggio e corrisponderà all'ingresso della coda nuvolosa della perturbazione. Saranno possibili grandinate e colpi di vento. Le prime zone ad andare "sotto i ferri" saranno la valle d'Aosta, con i fenomeni più intensi concentrati nella bassa valle, l'alto Piemonte, la zona Lario, la Valchiavenna e la bassa Valtellina. A seguire l'onda temporalesca si propagherà velocemente anche all'Alto Adige, mentre il nocciolo duro dei fenomeni si concentrerà nella prima parte della sera tra la zona Lario e settore orobico. Le correnti nord-occidentali in subentro dalla cresta alpina occidentale inizieranno a pulire i cieli sulle vallate valdostane e piemontesi, mentre i nuclei temporaleschi orobici si trasferiranno sul settore dolomitico con particolare interessamento di Trentino meridionale, alto Veneto e Friuli Venezia Giulia. Su quest'ultima regione i fenomeni si attarderanno fin nel cuore della notte, mentre da ovest si farano strada rasserenamenti via via più ampi dovuti al rientro del vento da nord anche in pianura. A proposito di pianure: lungo il loro passaggio attraverso l'arco alpino i temporali potranno localmente sconfinare sui settori padani settentrionali, coinvolgendo con tutta probabilità Torinese orientale, Vercellese, Novarese, alto Milanese, alta Bergamasca, alto Bresciano, alto Veronese, Vicentino, alto Trevigiano e Pordenonese. Non si esclude in serata il distacco di una cellula secondaria dovuta ad uno sbalzo igrometrico, con coinvolgimento rapido e irregolare di bassa Milanese, Pavese, Lodigiano ed est Piacentino. I fenomeni sulle pianure, per quanto non particolarmente abbondanti, potranno però manifestare qualche locale spunto violento. Netto il calo delle temperature a giochi fatti su tutti i settori, con uno sbalzo anche di 6-8°C sulle Alpi.

Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum