Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Breaking news: gli americani farebbero scendere il "POLO" verso l'Europa centrale e l'Italia da domenica 23 febbraio

Irruzione fredda di origine artica continentale rilanciata dal run di controllo del modello americano per l'ultima decade di febbraio. E' un'ipotesi che vi vogliamo segnalare.

In primo piano - 11 Febbraio 2014, ore 12.51

Facevamo bene a crederci, perlomeno perchè abbiamo la conferma che non avevamo sognato e che per l'ultima settimana di febbraio potrebbero davvero maturare delle sorprese gelide sull'Europa centro-orientale e fredde anche per l'Italia.

Salgono allora al 25% le possibilità che tale irruzione possa davvero manifestarsi. A scendere dal Polo sarà aria freddissima anche al di sotto dei -20°C a 1500m sulla Carelia, -16°C sulla Russia. In pratica si interromperebbe il dominio delle correnti atlantiche e prenderebbe piede questa gelida corrente nord-orientale, grazie al muro offerto da un'elevazione temporanea dell'anticiclone delle Azzorre.

Dall'Atlantico il getto seguiterebbe a premere e il blocking durerebbe poco ma quel poco sarebbe sufficiente a produrre la prima vera ondata di freddo stagionale in Italia, oltretutto con correnti fredde pellicolari da est, cioè con freddo che penetra nei bassi strati e si fa sentire dunque anche in pianura.

L'emissione ufficiale GFS non ne vuole sapere di orientarsi verso una simile soluzione e ritiene ancora probabile lo sfondamento dell'Atlantico senza se e senza ma, ma il run di controllo, notoriamente piuttosto affidabile, ora è entrato a "gamba tesa" e la situazione si fa davvero interessante.

Inutile adesso pensare agli eventuali risvolti che una simile bordata fredda potrebbe avere: primo perchè non sappiamo se si verificherà concretamente, secondo perchè anche ammesso e non concesso che si realizzi verrà in parte fisiologicamente ridimensionata avvicinandosi all'evento, terzo perchè la situazione potrebbe prendere anche pieghe inattese.

Insomma, cominciamo a ragionare su quel che vediamo, segnalando questa possibilità, che non è poco. Seguiteci! 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum