Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Break temporalesco tra domenica 26 e lunedì 27; poi ancora l'anticiclone

Prende corpo dagli aggiornamenti di quest'oggi, un passaggio instabile rivolto alle regioni centro-settentrionali del Paese tra le giornate di domenica 26 e lunedì 27 giugno; l'ultima parola verrebbe però nuovamente restituita all'alta pressione.

In primo piano - 22 Giugno 2016, ore 17.15

Acquista importanza proprio in queste ore un vistoso anticiclone sui settori centrali ed occidentali d'Europa, ne viene coinvolto direttamente anche il bacino del Mediterraneo che sperimenta in queste ore una rapida stabilizzazione delle condizioni atmosferiche cui si accompagna un incremento della calura che si fa sentire soprattutto nelle zone interne e lontane dall'azione mitigatrice portata dalla presenza del mare.

Volgendo lo sguardo al nostro Paese, l'assetto delle temperature in queste ultime 24 ore appare ormai molto diverso rispetto quanto sperimentato nelle settimane scorse; ovunque le temperature risultano attestate su valori superiori i 30 gradi, con la sola eccezione rappresentata dalle fasce costiere, laddove l'attivazione delle brezze, limita l'impennata della colonnina di mercurio con valori inferiori ai 30°C. 

Tale situazione dovrebbe riguardarci sino alla giornata di venerdì 24 giugno, mentre volgendo lo sguardo al periodo successivo, una nuova, modesta figura di bassa pressione potrebbe irrompere all'interno del tessuto anticiclonico, recando un breve episodio di instabilità essenzialmente rivolto ai settori centro-settentrionali del nostro Paese.

Negli aggiornamenti odierni questo passaggio instabile sembrerebbe essere accompagnato da una figura più organizzata di bassa pressione. Inserito in questo contesto potremo aspettarci soprattutto nel pomeriggio di domenica 26, lo sviluppo di qualche temporale più organizzato diretto essenzialmente alla fascia prealpina ed alla Valpadana.

Il transito di questo impulso sarebbe in realtà motivato da un rinforzo dell'anticiclone delle Azzorre sull'ovest del continente; sarebbe infatti crescente l'importanza rivestita da questa figura barica nella circolazione atmosferica europea relativa agli ultimi giorni di giugno, quando il ritorno delle condizioni atmosferiche più stabili non poggerebbe più radici in un tessuto anticiclonico di origine africana bensì dalla controparte oceanica, con un assetto delle temperature sempre estivo ma senza eccessi. 

Seguite gli aggiornamenti. 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 03.33: A26 Genova-Gravellona Toce

vento-forte

Vento forte nel tratto compreso tra Arona (Km. 165,5) e Svincolo Ss33 Del Sempione (Km. 197,1) in..…

h 03.18: A14 Bologna-Ancona

rallentamento

Veicoli lenti nel tratto compreso tra Allacciamento A1 Milano-Napoli e Bologna Borgo Panigale (Km...…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum