Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Braccio di ferro africa-atlantico entro la seconda metà della prossima settimana: chi vincerà?

L'Italia si appresta già dalle prossime ore a vivere un intenso peggioramento delle condizioni atmosferiche con temporali dapprima al nord, poi anche sul resto del Paese. Temporaneo ripristino di condizioni altopressorie entro l'inizio della prossima settimana (lunedì 18 - mercoledì 20) in seguito prevediamo l'entrata in scena di una nuova depressione.

In primo piano - 14 Maggio 2015, ore 17.10

L'alta pressione ha ormai le ore contate, destinata ad essere bruscamente soppiantata dall'intervento di una attiva circolazione ciclonica veicolante aria molto fredda alle quote superiori. Se ne accorgono già da alcune ore gli abitanti delle regioni settentrionali, la stasi anticiclonica e le temperature calde dei giorni scorsi, sono state sostituite dall'intervento di una ventilazione meridionale assai tesa, soprattutto lungo le coste tirreniche, dove il cielo si presenta molto nuvoloso o coperto. Maggiori schiarite sulla Valpadana ma proprio su quest'ultimo settore tra la prossima notte e la giornata di domani, venerdì 15 maggio, andranno manifestandosi alcuni intensi temporali che in questo frangente potranno colpire anche le zone di pianura.

Tra sabato 16 e domenica 17, la depressione responsabile di tanta instabilità, tenderà ad evolvere in cut-off, un minimo chiuso di bassa pressione non più alimentato da aria fredda, andrà affossandosi sulle regioni centro-meridionali italiane. Sarà pertanto possibile nel corso del fine settimana, assistere a qualche manifestazione temporalesca anche su queste regioni. La temperatura subirà una flessione su tutto il nostro Paese, entro la serata su domenica 17 potremo definire ufficialmente conclusa la seconda ondata di calore del 2015.

Con l'inizio della prossima settimana (lunedì 18 - mercoledì 20) il Mediterraneo verrà raggiunto da un modesto cuneo di alta pressione dalle origini oceaniche. Andranno pertanto ripristinandosi condizioni di tempo buono, con temperature in moderato aumento e condizioni di calura gradevole.

Almeno per quanto concerne il tempo atteso sulle regioni del nord, tale stato di cose avrà vita breve; una nuova circolazione di bassa pressione andrà infatti organizzandosi sull'Europa occidentale. Una vasta "ansa" depressionaria alimentata da aria fredda di estrazione nord-atlantica, verrà agevolata nella sua formazione dalla presenza di una zona d'alta pressione in posizione fortemente sbilanciata verso nord sull'oceano Atlantico.

Il Mediterraneo centrale ricadrà sul lato ascendente della saccatura
, sperimentando un lungo dominio di correnti meridionali che saranno foriere di bel tempo anticiclonico sul mezzogiorno, dove le temperature risulteranno elevate. Instabile e ventoso al nord, con frequenti temporali sulle fasce alpine e prealpine. Al momento tale depressione avanzerebbe verso oriente solo con molta difficoltà, le regioni settentrionali verranno con tutta probabilità a trovarsi coinvolte nelle spire di tale circolazione, mentre al contrario le regioni meridionali, specie quelle del versante jonico, potrebbero ritrovarsi coinvolte da una persistente risalita d'aria calda e secca, sperimentando valori termici sopra la media e scarsità di piogge.
 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum