Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

BONINO: l'interminabile autunno è finito: ora spazio all'INVERNO

Botta e risposta con gli esperti di MeteoLive.

In primo piano - 21 Gennaio 2014, ore 11.37

REDAZIONE: allora Bonino, troppa pioggia concentrata su alcune regioni e soprattutto temperature ancora superiori alle medie del periodo. Cosa ci dice a tal proposito?

BONINO: "Il tempo umido, mite e piovoso che ha interessato l'Italia negli ultimi giorni tenderà ad abbandonarci. Al suo posto dovrebbe subentrare una circolazione decisamente più consona alla stagione in corso.

Nell'ultimo mese l'Italia è stata attraversata in un primo tempo da una serie di perturbazioni atlantiche molto miti, ma estremamente piovose ( ad esempio sotto Natale); successivamente, l'aria fredda nord atlantica ha sfondato troppo ad ovest, creando una vasta saccatura sull'Europa occidentale che ha sparato addosso al Bel Paese intense correnti sciroccali. L'impatto di tali correnti nelle aree sopravvento a tale flusso ha dato luogo a piogge pesanti segnatamente sulla Liguria, sull'alta Toscana e su alcuni settori del nord-est, oltre ovviamente ad una mole incredibile di neve sulle Alpi.

REDAZIONE: il maltempo ora si è spostato al meridione. Quali saranno le aree maggiormente colpite dalle piogge?

BONINO: "Sicuramente le aree del basso Tirreno ( basso Lazio, Campania e Calabria Tirrenica) dovranno sopportare quest'oggi un carico di pioggia abbastanza consistente per via dell'effetto stau delle correnti cicloniche da ovest sui contrafforti appenninici retrostanti. In pratica la stessa situazione che si è verificata in Liguria con lo Scirocco lo scorso week-end. Domani avremo una breve tregua con fenomeni più sporadici, ma tra giovedì e venerdì altre piogge o temporali faranno visita a questo settore peninsulare.

REDAZIONE: ci parli ora un po' del freddo. Arriverà oppure resterà una chimera?

BONINO: "Come accennato in precedenza, la situazione barica piano piano si modificherà, orientandosi verso scenari più invernali sull'Italia. Per prima cosa non vi saranno più saccature ad ovest che spareranno addosso al Bel Paese venti umidi sciroccali. In alternativa avremo una circolazione più nord-occidentale già a partire da giovedì-venerdì. Con il nord-ovest non arriva mai il freddo intenso, tuttavia le temperature tenderanno a ridimensionarsi ed avremo almeno una parvenza di inverno, anche sotto il profilo della neve in Appennino.

Verso la fine del mese, probabilmente, si avrà un attacco da nord-ovest meglio organizzato ( lo vediamo nella cartina accanto)  che potrebbe portare verso l'Italia un pacchetto di aria fredda più cospicuo. Abbiamo ovviamente bisogno di conferme a riguardo, ma sono già diversi giorni che i modelli matematici optano per questo stato di cose. Insomma, la stagione invernale sembra finalmente ingranare, dopo un  dicembre e una buona fetta di gennaio disastrosi dal punto di vista delle temperature. Vedremo se sarà realmente così.

 


Autore : Redazione

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum