Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Bilancio dell'inverno sulle DOLOMITI VENETE: CALDO ma non eccezionale, eccezionali invece sei mesi con temperature sopra la media

Nel passato vi sono stati inverni simili, anche se quello appena concluso è da ascrivere tra i più caldi di sempre. Stupisce l'eccezionale lunghezza del trend mite.

In primo piano - 5 Marzo 2007, ore 10.45

Questo mese è risultato sensibilmente più caldo del normale, con precipitazioni comunque allineate con le medie di riferimento. Dopo un bimestre dicembre-gennaio insolitamente caldo, era lecito attendersi un mese di febbraio freddo o quanto meno normale, invece sono perdurate spesso temperature molto miti ed il freddo non si è fatto quasi mai sentire. L’inverno meteorologico che si è chiuso convenzionalmente il 28 febbraio è risultato insolitamente caldo ma non eccezionale, visto che nell’ultimo ventennio, ovvero da quando esiste la rete meteorologica della Regione Veneto, si è già avuta qualche stagione invernale simile, specie in quota. Si ricordano, infatti, gli inverni molto miti 1988-89, 1989-90 e, per i fondovalle dolomitici, la stagione invernale 2000-01. Per quasi tutte le località, comunque, l’inverno 2006-07 è risultato il più caldo della serie ventennale disponibile ed uno dei più caldi di sempre, con medie stagionali ben 2-3°C superiori alla norma. Assolutamente eccezionale, invece, il fatto che il febbraio 2007 sia risultato il sesto mese consecutivo con temperature sensibilmente superiori alla norma, cosa mai accaduta da quando si eseguono misure sistematiche di temperatura in provincia di Belluno, cioè dagli anni ’10-’20). La straordinaria anomalia termica iniziata con il mese di settembre e tuttora in corso ha battuto anche quella dell’inverno 1926-27, durante il quale febbraio risultò abbastanza freddo, dopo 5 mesi insolitamente caldi. Le temperature medie mensili di febbraio sono risultate superiori alla norma di 2-3°C. Mesi altrettanto miti si ebbero anche nel ‘98, nel ’90 e nel ’72, ma quelli fecero seguito ad una prima parte d’inverno in complesso normale. Le precipitazioni totali mensili sono risultate nella norma, ovvero piuttosto scarse, ma si ricorda che statisticamente febbraio è il mese meno piovoso dell’anno. Il numero di giorni piovosi è stato maggiore del consueto, ma gli episodi di vero maltempo sono stati solo due, di cui il principale è stato quello della sera-notte del 12, quando si è avuto l’episodio di neve più rilevante (20-30 cm di neve fresca a 2000 m). Di questo mese si devono ricordare: ·Le numerose giornate con temperature massime primaverili, in particolare quelle del giorno 13 (17°C a Feltre, 14°C ad Agordo) e dei giorni 20, 21 e 22 (16°C a S.Giustina, 13.5°C a Valle di Cadore); ·Le notti particolarmente miti del 23 e del 24, con assenza di gelate in quasi tutte le valli (minime di +7.5°C a Feltre, 4.5°C a Domegge. In tutto si sono avuti 12 giorni soleggiati, 15 variabili e 1 perturbato. Pr

Autore : Bruno Renon, Arpav, centro valanghe di Arabba

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 03.20: A14 Bologna-Ancona

rallentamento

Veicoli lenti nel tratto compreso tra Allacciamento A13 Bologna-Padova (Km. 14,4) e Allacciamento A..…

h 03.08: A13 Bologna-Padova

rallentamento

Veicoli lenti nel tratto compreso tra Bologna Interporto (Km. 7,9) e Allacciamento A14 Bologna-Tara..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum