Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

BILANCI: ottobre caldo ma con un finale molto piovoso

L'ottobre nel Bellunese. Questo mese è risultato più caldo del normale e siccitoso per gran parte del mese, salvo risultare poi molto piovoso negli ultimi giorni.

In primo piano - 8 Novembre 2008, ore 09.13

Il mese più rappresentativo dell’autunno meteorologico ha presentato, nel pieno rispetto della sua climatologia, facce ben distinte, con primi 3 giorni nuvolosi ed instabili, cui è seguita una lunga serie di giornate soleggiate o al più variabili, spesso molto miti, grazie ad un campo di alta pressione persistente, in attenuazione temporanea a metà mese. Gli ultimi 4 giorni, invece, sono risultati molto piovosi per una profonda saccatura sull’Europa occidentale, che ha disposto sulle Alpi correnti calde e molto umide meridionali. Solo a titolo di curiosità si segnala il tempo splendido cha ha caratterizzato le quattro domeniche del mese, cui va aggiunta anche l’ultima domenica di settembre. Le temperature medie mensili sono risultate circa 1°C superiori alla norma, con due periodi dalle caratteristiche tardo-estive: il primo dal 10 al 15, il secondo dal 21 al 26. Unica fase con freddo anomalo ad inizio mese, dal giorno 3 al giorno 5. Le precipitazioni totali mensili sono state nel complesso superiori alla norma, anche se in prevalenza concentrate negli ultimi 4 giorni. Dopo le moderate piogge del giorno 3, con fenomeni anche temporaleschi e locali grandinate, sono seguiti 24 giorni senza alcuna precipitazione. Negli ultimi 4 giorni, invece, si sono avuti due intensi episodi di maltempo, intervallati da una fase di variabilità durata poche ore. Nel primo di questi è caduta, in meno di due giorni, la pioggia che cade normalmente in tutto il mese. Le giornate piovose sono state un po’ meno numerose (da 5 a 7), rispetto alla media (8-9). La neve è scesa a quote medio-basse ad inizio mese, mentre negli ultimi giorni l’afflusso di aria calda da Sud ha confinato il limite delle nevicate ben oltre i 2000 m, salvo abbassarsi, dalla serata del 30, fino a 900-1200 m sul settore dolomitico. Il bilancio pluviometrico da inizio anno segnala ancora esuberi mediamente compresi fra il 25 ed il 35%. Il 2008 si sta confermando la terza annata più piovosa degli ultimi 25 anni. Di questo mese si devono ricordare: ·Le precipitazioni molto abbondanti nei giorni 28 e 29, con 281 mm di pioggia caduti a Soffranco in meno di 48 ore, 215 mm a Sappada, 199 mm a Col Indes di Tambre e 185 mm ad Agordo; ·Il vento molto forte da Sud nella notte fra il 29 ed il 30, anche in molte valli, che precedeva una linea d’instabilità proveniente da Sud-Ovest. Sul Monte Cesen è stata raggiunta una velocità massima di 144 km/h, sul Cansiglio 89, a Longarone 60 e Quero 59 km/h. L’effetto di canalizzazione nelle vallate ha prodotto localmente forti intensificazioni, con notevoli danni soprattutto in Comelico, nelle zone di Danta, S.Nicolò, Costalissoio e Costa. In tutto si sono avuti 17 giorni soleggiati, 10 instabili e 4 giorni di maltempo.

Autore : Bruno Renon, arpav

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum