Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Autunno: sono giorni senza fiato, ma da mercoledì è prevista una tregua

Il vortice responsabile dell'attuale fase di maltempo esaurirà gradualmente la sua energia tra i nosti mari di ponente e la Tunisia. Al suo seguito un netto aumento della pressione recherà un generale miglioramento, ma nuove insidie si avvicinano alle Alpi nel corso del prossimo fine settimana.

In primo piano - 1 Novembre 2010, ore 09.06

Quando in autunno il Mediterraneo, in virtù delle sue anomalie termiche superficiali, funge da calamita per le saccature prodotte dal vortice polare e passanti per questa fetta dell'emisfero, il tempo non può di certo promettere nulla di buono. Di alte pressioni non se ne parla e gli eventuali aumenti della pressione atmosferica risultano solo parziali e temporanei.

Quanto detto calza alla perfezione sull'evoluzione sinottica prevista per la prima settimana del nuovo mese. La depressione dal nome quasi impronunciabile "Xanthippe", responsabile dell'esordio perturbato di novembre, rimarrà ancora in visita tra il Tirreno, la Sardegna fino a mercoledì, spostando lentamente il suo raggio d'azione verso la Tunisia e l'Algeria dopo tale data, rimandendo laggù parcheggiata in una sorta di stand by.

Nel frattempo sull'Europa centrale si verificherà un generale aumento dei geopotenziali, una specie di slancio anticiclonico, senz'altro ben accolto come tregua alle pesanti piogge degli ultimi giorni. Come detto però, lo smalto di questi slanci altopressori sono tutt'altro che convincenti, questo perchè non appoggiati dalla circolazione a livello generale.

Ecco dunque un nuovo incalzante cedimento del diaframma di bel tempo che, dopo aver regalato qualche giorno solare tra giovedì e la prima parte di sabato, lascerà il Bel Paese nelle mani del prossimo cambiamento nell'intorno del primo weekend di novembre. Un cambiamento da nord-ovest comunque ancora al vaglio della redazione e che, per il momento, pare solo certo potrà ristabilire l'attuale sbalzo delle temperature e riportarle su valori in linea con il periodo ad iniziare dal nord.

Rimane però ancora da vedere la funzione di quella falla barica rimasta in stand-by sull'Algeria. Siamo sicuri che il tempo anche in questo nuovo frangente non ci farà senz'altro annoiare.

 


Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 22.27: SS3 Via Flaminia

blocco

Tratto chiuso causa fiera nel tratto compreso tra Incrocio Ponte Sanguinaro - SS3 Ter (Km. 79) e In..…

h 22.25: A24 Roma-Teramo

fog

Nebbia nel tratto compreso tra Assergi (Km. 116,7) e Colledara-San Gabriele (Km. 136,3) in entram..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum