Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Autunno in Europa: partenza a stento a causa della super attività ciclonica tropicale

Le notevoli interferenze che provengono dalle latitudini tropicali atlantiche stanno mantenendo in vita i super anticicloni e intanto l'autunno sta a guardare.

In primo piano - 30 Settembre 2011, ore 12.55

 Ancora i Tropici. Questa volta però, a differenza del veder comune, le vicende della meteorologia tropicale, pur ben separate dalla circolazione delle nostre latitudini, riusciranno davvero ad avere voce in capitolo e interferiranno sulla partenza dell'autunno in Europa. Perchè questa partenza continuamente ritardata? Perchè questi super anticicloni a farci vivere una estate senza fine? Colpa (o merito a seconda dei punti di vista) della fervente attività ciclonica tropicale.

Per capirci meglio facciamo un esempio: i nostri modelli e quelli di diversi altri centri di calcolo hanno da giorni inquadrato la discesa sull'Europa di una possente saccatura fredda direttamente collegata al vortice polare. Gli indici atmosferici, interpretati in chiave probabilistica, avevano confermato la svolta e tutto pareva andare per il verso giusto, con l'autunno ormai alle porte anche sull'Italia.

E invece ecco sopraggiungere nuove complicazioni per la stagione entrante. Come accaduto in precedenza con Maria e ancor prima con Katia e con Irene, ora toccherà a Ophelia prima e a Philippe dopo mettere i bastoni tra le ruote di questo avvio autunnale. Sono tutti cicloni tropicali sfornati a ritmo costante dall'Atlantico, i quali entrano poi nella circolazione delle medie latitudini e vanno a interfere con la Corrente a Getto polare.

Questa viene costretta a pulsare violentemente verso le alte latitudini andando così ad alimentare, per la legge fisica della continuità della massa, la banda degli anticicloni subtropicali lungo quelle temperate, leggi Mediterraneo. Ma perchè queste alte pressioni si intestardiscono proprio sempre sull'Europa? Perchè le traiettoria degli ex-uragani è sempre la stessa e percorre un'autostrada invisibile che dal largo della costa est statunitense va a finire verso la regione scandinava attraverso le Isole Britanniche o poco ad nord-ovest delle stesse, causando l'innalzamento degli assi anticiclonici sul Vecchio Continente.

Ed allora eccoci al dunque. La colata fredda prevista a partire dai 5-6 ottobre s'ha o non s'ha da fare? Secondo i modelli deterministici, quelli che utilizziamo abitualmente per le nostre previsioni, rimane la possibilità di questo affondo, tuttavia, man mano che i modelli tropicali lasciano in eredità ai nostri la traccia di quegli ex-uragani, ecco che tutto cambia.

In altre parole ci vorrà ancora un po' di pazienza per venire al dunque e capire come effettivamente andrà a finire questa telenovela di fine estate. Dal canto nostro avevamo comunque messo in guardia riguardo l'insicurezza di una previsione in tal senso, dando le possibilità di una colata fredda sull'Italia con diversi margini di incertezza. Ora tutti i calcoli saranno da rifare e non è detto che la nostra modellistica ne venga sovvertita rimandando a data da destinarsi l'ingresso dell'autunno.

Non rimane che aggiornarci sulle prossime novità e a voi, cari lettori, di restare sempre sulle nostre pagine dove troverete notizie sempre fresche (almeno quelle) a riguardo.

 


Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum