Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Autunno 2015: un ponte tra passato e futuro?

Uno sguardo ai primissimi giorni del famigerato "autunno meteorologico", sembrano proseguire entro i binari della meridianizzazione, in un certo senso seguendo le orme di quelli che sono stati i canoni delle mensilità di luglio ed agosto, seppur adesso inseriti in un contesto stagionale profondamente diverso. Vediamo nel dettaglio cosa potrebbe riservarci la prima metà di settembre.

In primo piano - 1 Settembre 2015, ore 17.10

L'estate 2015 verrà ricordata a lungo per aver portato sul Mediterraneo alcuni picchi di calore particolarmente intensi. Le ondate di caldo che abbiamo sperimentato, sono state figlie di una circolazione meridiana estremamente pronunciata che potrebbe rinnovarsi anche nel prossimo futuro. Il passaggio di consegne tra l'estate e l'autunno subirà un'ulteriore accelerata dall'importante cambiamento del tempo atteso sul Mediterraneo centrale ed occidentale già dalle prossime ore. Al di là degli effetti in termini di piogge, l'arrivo di questa depressione potrebbe di fatto rappresentare lo spartiacque ideale tra il termine più o meno ufficiale di una circolazione tipicamente estiva e con l'avvio di una nuova dalle caratteristiche autunnali, seppur ancora agli esordi.

Che l'estate sia ormai giunta  in  "zona Cesarini", lo si intuisce con la facilità in cui figure di alta pressione cedono il passo alle depressioni, senza che queste ultime trovino alcun tipo di resistenza nel farsi strada sul Mediterraneo. Non fa più scalpore vedere come nei prossimi giorni andrà strutturandosi una circolazione di bassa pressione veicolante nuovamente aria più fresca / fredda dalle latitudini settentrionali europee sin verso il Mediterraneo. L'anticiclone delle Azzorre, con la sua posizione defilata sull'oceano Atlantico, consentirà all'aria più fredda di penetrare abbastanza agevolmente sui nostri mari, portando dapprima una diminuzione della temperatura sui settori occidentali europei, poi anche sul Mediterraneo centrale. 

Anche volgendo lo sguardo a lungo termine, scorgiamo delle sostanziali modifiche negli assetti generali della circolazione atmosferica a livello europeo; le depressioni extratropicali poste alle elevate latitudini, tenderanno a rinforzare, il tramonto dell'alta pressione africana viaggerà di pari passo con un rinforzo dell'anticiclone delle Azzorre le cui mosse al momento restano ancora difficili da inquadrare dettagliatamente. La sua posizione sempre piuttosto invasiva nei confronti dell'Europa, potrebbe persino favorire l'avvento di una fase atmosferica veicolante venti più freschi settentrionali oppure orientali.

Seguite i prossimi aggiornamenti.


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum