Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Attività solare, timidi segnali di ripresa

Dopo diverso tempo sul disco solare stanno comparendo qua e là alcune tracce classificabili come piccole macchie. La polarità però risulta ancora identificabile in parte al ciclo vecchio. Anche il conteggio delle macchie da parte dei diversi enti di ricerca risulta discordante. Cerchiamo di capire cosa succede e le prospettive future.

In primo piano - 19 Maggio 2009, ore 10.04

Il Sole si diverte a mandare in palla scienziati e modelli. Tra i primi non c'è accordo riguardo al numero di macchie solari che in questi ultimi giorni stanno iniziando a comparire qua e là sul disco solare. I secondi da parte loro stentano non poco a inquadrare una linea previsionale che ci faccia capire a che punto siamo con questo super minimo. La discrepanza di vedute riguardo al conteggio delle macchie, oltre che naturalmente dal metodo e dalla strumentazione utilizzata, interessa anche la polarità delle stesse. La posizione delle macchie sul globo solare difatti assume importanza in quanto identifica quali sono appartenenti al vecchio ciclo 23 e quali invece al nuovo ciclo 24. Ebbene, a quanto pare ci troviamo di fronte ancora una volta ad una distribuzione mista: le macchie che in virtù della loro polarità appartengono al ciclo vecchio, sono nuovamente ricomparse e di fatto allungano la vita di questo già prolungato minimo undecennale il quale, teoricamente, potrebbe infatti non aver raggiunto il suo punti più basso. La concomitante presenza però di macchie appartenenti al nuovo ciclo, in particolare su due ben precisi settori del disco solare, induce d'altra parte a pensare che il risveglio ufficiale della nostra Stella si stia avvicinando. Quest'ultima ipotesi troverebbe supporto anche da un aumentato flusso solare che per la prima volta dal'inizio del nuovo anno si è portato in questi ultimi giorni su valori intorno a 75-76 watt. In definitiva però, come abbiamo spiegato in apertura, gli esperti che stanno seguendo con i loro modelli l'andamento di questa delicata fase dell'attività solare, ci offrono pareri contrastanti. Dai dati a nostra disposizione possiamo affermare che dall'inizio del 2009 il Sole ha mostrato per la prima volta proprio in questi giorni qualche segnale di vita da non sottovalutare. Sarà l'inizio di un nuovo ciclo undecennale o un ennesimo falso allarme? Davanti a questa risposta l'impasse della scienza. Nei nostri prossimi approfondimenti cercheremo di seguire con estrema attenzione l'evoluzione e monitorare passo passo lo stato di salute della nostra Stella per comprendere verso quale scenario saranno proiettati gli anni a venire.

Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 14.38: A1 Firenze-Roma

rallentamento

Traffico rallentato causa traffico intenso nel tratto compreso tra Arezzo (Km. 358,5) e Firenze Sud..…

h 14.38: A14 Bologna-Ancona

coda rallentamento

Code a tratti causa traffico intenso nel tratto compreso tra Forli' (Km. 81,6) e Allacciamento A1 M..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum