Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Atlantico più fresco: risvolti sull'estate italiana?

Risvolti freddi o caldi?

In primo piano - 14 Aprile 2016, ore 10.35

Ne parlò nientemeno che il Colonnello Giuliacci nel settembre scorso quando arrivò ad ipotizzare un inverno "un po' più freddo e nevoso" del solito per via dell'anomalia delle temperature superficiali presenti in Atlantico, congiuntamente all'azione del Nino che, secondo lui, "avrebbe consentito un maggior transito di perturbazioni nell'area mediterranea".

Beh, sappiamo tutti come è andata; è altrettanto vero che non siamo nemmeno totalmente certi del contrario, cioè che a determinare inverni così miti e nella fattispecie l'ultimo, sia stata necessariamente tutta colpa del Nino, ma pensare che un'anomalia delle acque superficiali possa influenzare il nostro tempo estivo è al momento solo un'ipotesi, valida quanto quella che ci dice che nell'universo esistono popolazioni aliene.

Il punto è questo: le temperature superficiali delle acque oceaniche atlantiche sono influenzate da un'alternarsi di correnti sottomarine, da attività geotermica a noi sconosciuta, (cosa di cui peraltro si parla tantissimo per la Groenlandia), dall'attività della Corrente del Golfo o da quanto succede appena sopra in troposfera? ( o da tutte queste cose insieme)

Se dessimo credito all'ultima ipotesi allora dovremmo pensare che il raffreddamento sia stata solo la conseguenza dell'affondo di saccature atlantiche in quel punto per più settimane, così come del resto è avvenuto.

E se tale anomalia si ripetesse per tutto il resto della primavera e dell'estate allora non ci sarebbe da stare tanto allegri, perché significherebbe sperimentare un CALDO ESTREMO per quasi tutta l'estate.

Se quel vizietto di mettere il naso in pieno Atlantico delle saccature finisse e avanzassero verso di noi saccature atlantiche forse un mare più fresco potrebbe comportare contrasti maggiori sulla terraferma e questo potrebbe favorire la genesi di fronti freddi temporaleschi abbastanza intensi, ma non esistono certezze al riguardo.

E' vero si parla di ciclo dell'A.M.O ma anche su dietro questa sigla si nasconde una discussione infinita.

Dunque per ora una temperatura anomala in Atlantico resta una temperatura anomala in Atlantico punto e basta, almeno fintanto che non si capirà in modo serio quanto la temperatura del mare possa influenzare come un buco nero il cammino delle saccature, cosa ancora per nulla appurata in modo affidabile.
 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 01.41: A1 Milano-Bologna

problema

Mezzi spargisale in azione nel tratto compreso tra Milano-Allacciamento Raccordo P.Le Corvetto-Tang..…

h 01.33: SS17 Dell'appennino Abruzzese E Appulo-Sannitico

problema

Mezzi spargisale in azione nel tratto compreso tra 1,839 km dopo Incrocio Rocca Di Corno (Km. 10,2)..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum