Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Arriva la depressione Ursula, zampata del maltempo al centro-sud a partire da lunedì

Coinvolte anche le regioni di nord-est e l'Emilia Romagna, dove l'attenzione è tutta per le nevicate a quote basse in montagna. Attenzione invece ai nubifragi lunedì all'estremo sud.

In primo piano - 22 Ottobre 2010, ore 09.43

Tutto nascerà da un improvviso rallentamento della Corrente a Getto. La brusca frenata del grande fiume di vento d'alta quota porterà allo sfogo delle energie che esso contiene lungo i meridiani. Ecco dunque che quell'anomimo minimo di pressione ora disperso in pieno Atlantico, assumerà importanza determinante per il tempo sull'Italia almeno fino a mercoledì 27.

La classica pietra scartata dai costruttori e così divenuta testata d'angolo. Ebbene, ribattezzata Ursula, la nostra depressione è ora pronta a puntare dritta il Mediterraneo centrale. Le sue intenzioni sono quelle di insediarsi sul Tirreno. Lo farà a partire da lunedì 25.

Naturalmente il vortice sarà corazzato da una sequela di corpi nuvolosi che la alimenteranno e contemporaneamente si attiveranno per separare le varie intercapedini d'aria che si frapporranno tra le sue successive pulsazioni. Importante notare che nella fase iniziale, ossia tra la sera di domenica e la prima parte di lunedì, l'asse della saccatura andrà a stuzzicare addirittura le masse d'aria subtropicali, invitandole allo scontro con quelle temperate e polari che spingono da tergo, scontro che si terrà in particolare sulle nostre estreme regioni meridionali.

Ecco che per quelle ore sono attesi forti temporali che avranno la seguente cronologia: domenica sera e notte su lunedì: centro ed est Sicilia. Notte su lunedì: ancora nord e est della Sicilia, Calabria e Salento. Mattina di lunedì: ancora Calabria, Materano, Puglia centro-meridionale. Da sottolineare la possibilità di locali nubifragi, soprattutto su Messinese, Vibonese, Tarantino, Brindisino e Barese.

Sul resto del centro, nord-est ed Emilia Romagna cieli grigi e piovaschi a carattere sparso, più frequenti e probabili lungo il Tirreno, Marche, Umbria ed Emilia Romagna. Possibilità di nevicate sul nord Appennino fin verso i 1200 metri, sulle Alpi orientali anche fino a 800-900 metri. Tempo asciutto e con alcune schiarite all'estremo nord-ovest.

Martedì ecco un nuovo impulso attivarsi entro il medesimo calderone depressionario, rimasto nel frattempo incagliato sul basso Tirreno. Coinvolte da rovesci a carattere sparso un po' tutte le regioni centro-meridionali, Isole, nord.est, Emilia Romagna, Lombardia, Liguria e basso Piemonte. Deboli nevicate oltre i 1000-1200 metri su nord Appennino e Alpi centro-orientali.

Mercoledì un ulteriore impulso attiverà nuovi fenomeni, tuttavia la struttura si sarà nel frattempo sbloccata e viaggerà indebolita verso il basso Adriatico per poi disperdersi sui Balcani. In questo frangente nord-est e regioni adriatiche saranno sotto il tiro più probabile delle precipitazioni, anche se complessivamente più deboli delle precedenti.

Giovedì poi una spallata anticiclonica azzorriana interverrà da ovest a metter pace, allontanando definitivamente l'ennesima fase perturbata di questo autunno davvero esuberante.


Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum