Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Arriva l'anticiclone scandinavo; origini del fenomeno e conseguenze per l'Italia

Una situazione sinottica alquanto rara (soprattutto per l'estate) potrebbe determinare delle importanti modifiche della circolazione atmosferica europea già entro la prossima settimana. Vediamo nel dettaglio le ragioni di tale modifica e le sue possibili ripercussioni sul tempo di casa nostra.

In primo piano - 12 Agosto 2015, ore 11.40

La prossima settimana, alcune importanti manovre atmosferiche, potrebbero consumarsi sul continente europeo, introducendo per la prima volta in questa estate, una variante previsionale degna di essere menzionata con un articolo dedicato. In buona sostanza, potrebbe verificarsi l'isolamento di una cellula autonoma di alta pressione collocata pressappoco al di sopra della Penisola Scandinava. L'isolamento di questa "goccia" d'aria calda, paragonabile ad un vero e proprio "cut-off anticiclonico", è nota ai meteorologi ed agli appassionati col termine "Scand+", e durante la stagione invernale può essere favorita dall'elevazione dell'alta pressione delle Azzorre sulle latitudini settentrionali europee, un compito che in questo frangente sarebbe affidato all'alta pressione subtropicale africana.

Si, avete capito proprio bene; nel fine settimana, mentre l'Italia sperimenterà gli effetti di un cambio circolatorio portato dall'aria fresca nord-atlantica, l'aria rovente africana riuscirà a spingersi diverse centinaia di chilometri verso nord, interessando dapprima i settori est europei, ed in seguito isolando una cellula autonoma di alta pressione in sede scandinava. L'eradicazione della radice subtropicale verrebbe affidata da un lato allo scivolamento dell'aria più fresca da nord-est, lungo il fianco orientale dell'anticiclone, dall'altro lato dall'ingerenza delle masse d'aria fresche/fredde oceaniche. Una manovra "a tenaglia" che isolerebbe una vera e propria "bolla d'aria calda" su latitudini estremamente settentrionali.

L'evento previsto quest'oggi dai modelli è degno di nota poichè mette in gioco dinamiche atmosferiche caratteristiche della stagione invernale, momento in cui i forcing dinamici portati da un Vortice Polare maturo, possono dare origine a questo tipo di sinottiche, mettendo sul campo forze in gioco estremamente più intense rispetto alle dinamiche estive. Pertanto durante il periodo estivo l'innesco di tali dinamiche è reso estremamente più difficile in quanto viene a mancare proprio l'importante contributo offerto dai vasti movimenti del Vortice Polare. La causa va quindi ricercata altrove e con tutta probabilità risiede in un anomalo comportamento delle fasce anticicloniche subtropicali. A tal proposito sono state tirate in ballo numerose teorie, dell'eccezionale spinta verso nord dal Monsone dell'Africa sud-occidentale che determina piogge sull'area del Sahel, sino agli effetti portati dal Niño di tipo strong che interessa attualmente le coste orientali del Pacifico equatoriale.

In ogni caso, quando sull'Europa tende ad impostarsi un pattern di Scand+, le ripercussioni sullo stato del tempo a livello mediterraneo non sono mai positive; durante l'inverno questa situazione può portare alla realizzazione di grandi ondate di gelo, mentre durante l'estate lo scivolamento delle masse d'aria fresche oceaniche su latitudini assai più meridionali, possono instaurare un regime atmosferico VOTATO ALL'INSTABILITA'. 

Mancando ancora alcuni giorni alla realizzazione completa del fenomeno, nell'articolo della sera analizzeremo le sue probabilità di realizzazione.


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum