Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Aria FREDDA in sfondamento da nord-ovest!

Nelle prossime ore è attesa una "virata" delle correnti aeree sull'Europa occidentale. Il cavo d'onda che si verrà a creare ospiterà un sistema frontale piuttosto attivo, che interesserà tutte le regioni italiane nel prossimo fine settimana.

In primo piano - 7 Aprile 2005, ore 10.27

E' ancora in fase di preparazione in peggioramento che dovrebbe interessare anche l'Italia nei prossimi giorni. Osservando l'immagine satellitare balza all'occhio subito la nuvolosità presente su gran parte del nostro Continente. La parte anteriore di questo sistema frontale è composta da nubi in prevalenza medio-alte, che non portano precipitazioni di rilievo, al massimo piogge deboli. La parte più attiva si estende al momento dal vicino Atlantico al nord della Francia ed interesserà il nord Italia nella giornata di venerdì 8 aprile. Attenzione! Non fatevi ingannare dalla "bellezza" della perturbazione sopra citata! Osservate piuttosto quelle nubi "a ciottolo" presenti in prossimità delle Isole Britanniche: si tratta di aria fredda di diretta estrazione artica. A prima vista può sembrare poco appariscente, ma sarà proprio questa che garantirà un peggioramento più o meno intenso sulle nostre regioni. In poche parole, il fronte visibile oggi subirà un rinforzo nella sua parte posteriore proprio a causa dell'aria fredda, che piomberà verso sud in maniera abbastanza singolare. La corrente a getto portante, che adesso è disposta mediamente da ovest verso est, subirà una spiccata distorsione, creando una sorta di "sacco" sull'Europa occidentale, entro il quale verrà alloggiata e rinforzata la perturbazione. Perchè la perturbazione si rinforzerà? Perchè si acuiranno i contrasti tra due distinte masse d'aria. La prima FREDDA ED INSTABILE proveniente da nord e la seconda CALDA E UMIDA che proverrà dal Mediterraneo. In poche parole, l'aria fredda fungerà da "interruttore", mentre l'aria calda sarà la "pompa di alimentazione" di tutta la struttura perturbata. Inoltre la sopra citata saccatura è prevista entrare nel Mediterraneo in maniera abbastanza agevole. Nella maggior parte dei casi, quando strutture perturbate del genere entrano nel Mare Nostrum complicano ulteriormente la situazione tramite la formazione di minimi depressionari anche al suolo. Peggioramento sulle nostre regioni confermato, quindi, soprattutto nel fine settimana prossimo!

Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 17.48: A55 Tangenziale Nord Di Torino

rallentamento

Traffico rallentato causa traffico intenso nel tratto compreso tra Allacciamento Caselle (Km. 17) e..…

h 17.48: A13 Bologna-Padova

rallentamento

Veicoli lenti nel tratto compreso tra Boara (Km. 74,8) e Monselice (Km. 88,6) in direzione Padova..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum