Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Aria FREDDA da domenica sera, si o no? Ecco le controanalisi!

I modelli faticano ad inquadrare l'evoluzione di una goccia fredda in possibile rientro da est nell'area mediterranea tra domenica sera e lunedì.

In primo piano - 22 Marzo 2017, ore 09.02

Sul Mediterraneo, se e quando intervengono dei piccoli vortici freddi in quota da nord-est le previsioni risultano maledettamente complicate. Tali vortici infatti non sono mai inquadrati perfettamente prima delle 48 ore da parte dei modelli matematici e succede che tra un'emissione e l'altra vengano visti traslare anche di 500-800km più a nord, più ad est o più ad ovest.

Ne deriva un caos previsionale totale, in cui è difficile mettere insieme tutti gli elementi del puzzle. Tuttavia stamane la chiarezza la sta facendo il modello europeo, che insiste nel vedere questa goccia retrograda riapprofondire l'ormai quasi defunta depressione iberica e rinnovare, oltre che estendere, le condizioni di instabilità già in atto sul nostro Paese, portandole ad abbracciare molte regioni tra lunedì 27 e martedì 28 marzo.

La media degli scenari del modello stesso conferma pienamente questa evoluzione: intendiamoci, di freddo ne entrerà pochino ma sarebbe sufficiente per abbassare di diversi gradi le temperature, segnatamente al nord, e riportare qualche fiocco di neve sin sotto i 1000m.

Nelle giornate successive l'instabilità si andrebbe gradualmente spegnendo, lasciando spazio al ritorno della stabilità e dunque del sole entro giovedì 30 o al massimo venerdì 31 marzo, con l'aria fredda comunque non molto distante dai nostri confini e ancora destinata a colpire in maniera più o meno importante i Balcani, l'est europeo e forse addirittura la Grecia.

Il modello americano, confuso nell'emissione ufficiale, ragiona quasi nello stesso modo dell'europeo nella media degli scenari, proponendo sostanzialmente uno schema barico molto simile.

Molto più votato all'anticiclone o comunque ad un NULLA di fatto il modello canadese, che non ne vuole sapere di questa interazione tra aria fredda e depressione e fa gradualmente sopraggiungere l'alta pressione, concedendo al massimo qualche refolo fresco da est.

IN SINTESI

Forse arriverà un po' di freddo tra lunedì e martedì ed anche un po' di instabilità, seguita poi dal graduale ritorno dell'anticiclone.


 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 15.26: A14 Pescara-Bari

incidente

Ripristino incidente causa incidente nel tratto compreso tra Pescara Ovest-Chieti (Km. 380,8) e Pes..…

h 15.25: A1 Firenze-Roma

rain

Pioggia nel tratto compreso tra Firenze Sud (Km. 300,9) e Incisa - Reggello (Km. 319,9) in entram..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum