Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Aprile sulla montagna veneta: instabile ma mite

Il bilancio del mese di aprile sulla montagna veneta a cura dell'Arpav.

In primo piano - 4 Maggio 2006, ore 10.38

Questo mese è risultato un po’ più caldo e complessivamente più piovoso ed instabile del normale. Il mese più rappresentativo della primavera ha manifestato i caratteri tipici di transizione di questa stagione, con lunghe fasi di variabilità o instabilità, tre episodi di intenso maltempo, qualche breve anticipo d’estate ed un paio di recrudescenze invernali. Le temperature sono risultate da 0.5 a 1°C più alte del normale, grazie alle lunghe fasi con temperature miti e alla mancanza di significativi e duraturi periodi di freddo. Le precipitazioni, in genere, sono state superiori alla norma del 10-30%, con punte di esubero del 41% (Col Indes di Tambre) e qualche locale dato in controtendenza, con deficit del 10% (Arabba). La tendenza delle precipitazioni ad assumere, a partire da questo mese, carattere di rovescio o temporale, produce spesso una loro distribuzione diversificata da zona a zona. Gran parte degli apporti si sono avuti durante gli episodi di maltempo dei giorni 10-11 e 29-30, con le restanti giornate piovose contraddistinte da deboli piovaschi o rovesci di breve durata. La neve è ricomparsa poco sotto i 1000 m due-tre volte, sia nella prima settimana, che, soprattutto, nell’ultimo giorno del mese. In quota copiose nevicate (30-50 cm) a 1500-2000 m si sono verificate nei due citati episodi di forte maltempo. Dall’inizio dell’anno è piovuto generalmente più del normale, tranne nell’Alto Agordino dove le precipitazioni sono risultate, finora, inferiori alla norma. Di questo mese si devono ricordare: l’abbondante grandinata nella zona di Bolago (Sedico) il giorno 3, le minime di -16°C a Cimabanche e -10°C a Padola il giorno 7, la neve fresca di 48 cm sul M.Piana e 32 cm a Falcade il giorno 11, di nuovo l’abbondante grandinata nella zona di Valdenogher-Spert (Tambre) il giorno 17 ed infine le nevicate di circa 25 cm a Sappada e 35-45 cm a 2000 m il giorno 30. In tutto si sono contati: 4 giorni di bel tempo, 19 di variabilità e 7 di maltempo.

Autore : Bruno Renon, Arpav, centro valanghe Arabba

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 06.58: A8 Milano-Varese

coda rallentamento

Code a tratti causa traffico intenso nel tratto compreso tra Svincolo Di Castellanza (Km. 17,6) e A..…

h 06.57: A51 Via Raffaele Rubattino incrocio Tangenziale Est Di Milano

coda rallentamento

Code a tratti causa traffico intenso nel tratto compreso tra Svincolo Cologno Monzese: S.S.Giovanni..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum