Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Anticiclone scandinavo in formazione per i primi di aprile?

Nemmeno l'arrivo del prosimo mese saprà proporre un cambiamento sensibile nella circolazione atmosferica. La novità che emerge oggi dai modelli matematici sarà la possibile formazione di una zona d'alta pressione in sede scandinava a complicare ulteriormente la situazione.

In primo piano - 27 Marzo 2013, ore 16.00

Temperature tiepide ed una relativa stabilità atmosferica faticheranno a presentarsi anche con l'arrivo della prima decade di aprile. Ogni giorno che passa dalle previsioni modellistiche a lungo termine, emergono sempre degli elementi a favore del mantenimento su Europa e Mediterraneo di standard atmosferici perturbati, con temperature spesso sottomedia.

Oggi il modello americano GFS ipotizza la formazione di un pattern caratteristico di Scand+ previsto formarsi e rinforzarsi appena dopo le festività di Pasqua. La formazione di questo anticiclone sarebbe provocata da un improvviso rallentamento del getto alla quota di 500hpa con la formazione di due aree depressionarie distinte.

La prima area di bassa pressione diverrebbe protagonista del tempo sull'Italia e sull'Europa orientale e sarebbe frutto della discesa di aria artica sul fianco orientale del sopraccitato anticiclone in sede scandinava. La seconda area di bassa pressione andrebbe collocandosi sull'oceano Atlantico, richiamando aria calda dalle latitudini atlantiche subtropicali sin verso il Mare del Nord e la penisola Scandinava.

Il pattern di Scand+ trarrebbe origine proprio dall'intensa iniezione di aria calda dalle latitudini tropicali sin verso le alte latitudini nord-europee, andando così a convergere su di una vasta figura di alta pressione collocata sulla penisola Scandinava. Qualora fosse confermata una linea di tendenza di questo tipo, l'arrivo della stabilità sul Mediterraneo resterebbe sempre una chimera anche con l'arrivo di aprile.

Aria fredda di origine artica continuerebbe ad essere trascinata sin verso l'Europa centrale, rinnovando condizioni di marcata instabilità con temperature sotto la norma su diversi settori del continente. Spostandoci a latitudini mediterranee, una cintura di bassa pressione provocata dal contrasto tra la massa d'aria fredda artica e l'aria molto più calda subtropicale continuerebbe a mantenere impegnati i cieli del nostro Paese, garantendo il mantenimento dell'instabilità.

Il getto subtropicale dal canto suo resterebbe in posizione assai defilata, limitandosi a lambire (ogni tanto) le estreme regioni meridionali senza avere nessuna ripercussione sul resto del territorio italiano.

Approfondimenti su: http://meteolive.leonardo.it/news/Ipotesi-estreme.../74/Verso-un-mese-di-aprile-INQUIETO-/40957/ di Paolo Bonino.

Seguite gli aggiornamenti.


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 22.08: A1 Firenze-Roma

incidente rallentamento

Traffico rallentato causa incidente nel tratto compreso tra Firenze Certosa (Km. 295,5) e Incisa -..…

h 22.06: A1 Firenze-Roma

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Firenze Sud (Km. 300,9) e Incisa - Reggello (Km. 319,9) in dire..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum