Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Anomalie termiche sui mari del mondo: in arrivo “El Niño” sul Pacifico? - Caldo quasi da record sull'Europa nord-orientale

Avvio a rilento delll'episodio di “El Niño” lungamente atteso dalla scorsa primavera. Nel frattempo anomale condizioni anticicloniche concentrate sull'Europa nord-orientale, determinano pesanti anomalie positive delle acque marine. Quali conseguenze sulla circolazione atmosferica dell'emisfero settentrionale?

In primo piano - 4 Agosto 2014, ore 11.10

Il riscaldamento avvenuto nelle ultime settimane sull'oceano Pacifico orientale, ha ufficialmente avviato l'episodio di El Niño” 2014, che tuttavia, almeno per il momento, non pare avere delle grandi ripercussioni sull'andamento medio della circolazione atmosferica a livello emisferico. Le temperature delle acque marine sono aumentate segnatamente lungo le coste della Colombia, dell'Ecuador e del Perù.

Il riscaldamento del Pacifico orientale equatoriale era atteso già dalla scorsa primavera ed è andato concretizzandosi solo recentemente, facendo registrare su questi settori, anomalie termiche positive complessivamente inferiori alle attese. L'aumento termico sopraggiunto ha comunque innescato le prime ripercussioni sull'andamento del tempo atmosferico a livello locale, attraverso un aumento dell'attività termo-convettiva.

Quest'area del globo, nonostante la sua bassa latitudine, è contraddistinta da un clima piuttosto secco, tutto questo trova spiegazione della presenza della corrente di Humboldt. Essa mantiene su quest'area del pianeta delle temperature oceaniche mediamente più fredde rispetto ad altri settori, inibendo l'attività convettiva e favorendo così un clima più secco. La corrente di Humboldt è normalmente seguita dal rinforzo degli Alisei da sud-est, essa trae origine dalla risalita d'acqua fredda che, migrando dai settori antartici, riesce a spingersi sino alle coste pacifiche dell'america latina.

L'avvio della nuova fase di El Niño” anche se per il momento piuttosto modestaviene messa in evidenza dall'attenuazione di questa caratteristica corrente marina,  sostituita dall'intervento di masse d'acqua leggermente più tiepide El Niño” per quanto riguarda la sua reale intensità, dipenderà dalle anomalie presenti nella Madden-Julian Oscilation (MJO), diretta verso il pacifico orientale. A tal proposito i prossimi mesi saranno determinanti al fine di stabilire quale sarà il suo reale destino.

Cosa succede in Europa?


Volgendo lo sguardo alle temperature presenti sui mari europei, spicca all'occhio la presenza di pesanti anomalie termiche positive concentrate sui settori nord-orientali del continente, soprattutto lungo le aree prospicienti il Baltico e la Penisola Scandinava. Le risalite d'aria calda che dai settori orientali del Mediterraneo si sono dirette verso nord, hanno determinato su questo lembo d'Europa, un'estate assai anomala. La fase termica sopramedia ha raggiunto un picco massimo durante lo scorso mese di luglio, quando un'area di alta pressione ha persistito per diversi giorni al di sopra della Scandinavia, favorendo calme di vento e temperature sopra la norma.

In questi giorni lungo le coste meridionali del mar Baltico si registrano scarti termici sino +4°C, +5°C oltre la norma. Queste anomalie positive sono concentrate special modo lungo le coste della Danimarca, della Lituania e della Lettonia, con temperature superficiali sino +23°C, paragonabili a quelle del Mediterraneo, un vero e proprio record!

Quali conseguenze potrà avere la presenza di queste anomalie sull'andamento climatico dei prossimi mesi sono ancora incerte. Le primissime proiezioni stagionali in nostro possesso, pongono l'accento sul mantenimento anche entro il prossimo autunno, di anomalie termiche positive sui settori orientali dell'Europa, prima di validare una simile ipotesi sono tuttavia necessarie diverse conferme.
 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum