Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Anomalia barica sull'Europa? Cosa rischia l'Italia?

L'alta pressione continuerà a prediligere lidi nord-occidentali, mentre sull'Europa centro-orientale seguiterà a fare freddo per la stagione. Ecco le conseguenze per la nostra Penisola.

In primo piano - 13 Aprile 2015, ore 09.40

E' davvero una strana primavera quella che stiamo vivendo.

Ci si domanda dove siano finite le correnti atlantiche, che solitamente cadenzano questa stagione con piogge alternate a periodi soleggiati e miti.

Nessuno ha nostalgia della pioggia: ne è scesa davvero tanta negli ultimi tempi. Tuttavia, l'anomalia barica che ha avuto inizio dallo scorso inverno e che coinvolge tutto lo scacchiere europeo sta condizionando pesantemente l'esito di questa prima parte di primavera.

Tra il vicino Atlantico, l'Europa occidentale e il Regno Unito è presente una pressione mediamente più alta del normale. Se ciò blocca completamente le umide correnti atlantiche, dall'altro rinnova condizioni di maltempo e freddo che a fasi alterne colpiscono l'Europa centro-orientale (dove la pressione è mediamente più bassa).

L'Italia si trova nel mezzo, in una situazione denominata "a sella". Se prevale l'azione stabilizzante da ovest il tempo risulta stabile e molto mite, con temperature superiori alle medie specie al centro-nord (come sta avvenendo in questi giorni).

Se il grande anticiclone decide di arroccarsi troppo a nord-ovest, come ci mostra la cartina poco sopra, la nostra Penisola può venire colpita da aria fredda, che la natura sicuramente poco apprezza nel periodo del suo risveglio.

Con una situazione siffatta, oltre alla mancanza di piogge organizzate, l'Italia risulta quindi esposta ad ondate di freddo tardive, messe in moto da correnti fredde di matrice settentrionale.

Detto in altre parole, fin tanto che sullo scacchiere europeo seguiterà a persistere questa dicotomia barica (pressione troppo alta ad ovest e troppo bassa ad est), il rischio di veder piombare i termometri su valori quasi invernali (magari dopo un periodo caldo e soleggiato) sarà sempre in agguato.

Se metti "Mi piace" sulla nostra pagina Facebook riceverai i nostri aggiornamenti meteo direttamente sulla tua bacheca di Facebook e potrai interagire con tutti gli altri nostri fan: https://www.facebook.com/MeteoLive 


Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum