Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

ANGELINI: l'alta pressione tende la mano alla bella stagione ma la stabilità è ancora lontana

Tradizionale intervista con i redattori di Meteolive

In primo piano - 26 Marzo 2008, ore 10.48

REDAZIONE: dunque Angelini, l'inverno assomiglia alla primavera, la primavera assomiglia all'inverno. Cosa sta succedendo alla circolazione atmosferica? ANGELINI: allora, partiamo dal presupposto che l'atmosfera lavora sempre con uno scopo preciso e inoppugnabile, quello di trasferire e distrubuire l'energia solare in modo tale da garantire il costante equilibrio della macchina climatica. Il sole è la fonte di questa energia. Per quanto possa sembrare irrisorio quello 0,1% di differenza tra il minimo e il massimo della sua attività è in grado di incidere in modo considerevole sulle vicende atmosferiche. READZIONE: quindi il minimo solare ha avuto un ruolo nella recente ondata di freddo che ci ha interessati? ANGELINI: il discorso è più complesso. Possiamo senz'altro dire che il minimo solare ha lavorato in sinergia con una particolare disposizione dei venti stratosferici e con la Nina causando un effetto domino all'origine di un inverno particolarmente crudo su gran parte dell'emisfero. REDAZIONE: eccetto l'Europa occidentale e l'Italia. ANGELINI: ora non più. Il caratteristico comportamento "caotico" della circolazione atmosferica ha voluto che il vortice polare si sbilanciasse sulla nostra fetta di continente solo ora, allo scoccare della primavera. In questi casi subentra anche il fattore "ruota della fortuna". REDAZIONE: anticipazioni per la prima settimana di aprile? ANGELINI: andiamo per gradi. Il grande vortice freddo si allontana e al suo seguito prende corpo una timida rimonta anticiclonica di stampo azzorriano che si inquadrerà giusto giusto nel prossimo fine settimana. Il merito di questa manovra sarà quello di mettere la parola fine alla piega parossistica presa dal tempo in questi ultimi giorni. In sostanza l'alta pressione tenderà una mano alla primavera. REDAZIONE: ci dobbiamo attendere una stabilizzazione definitiva? ANGELINI: non direi proprio. Gli indici mostrano un certo fermento in atmosfera, l'anticiclne delle Azzorre inoltre non avrà la tempra tosta del collega nord-africano, in più gli scambi termici rimarranno sempre vivaci a causa della notevole differenza di temperatura tra un polo ancora freddissimo e un tropico assai più caliente. Tutto ciò limiterà l'espansione della cellula altopressoria verso il cuore del Vecchio Continente. Insomma, è tempo di primavera. Il che significa che l'inverno ormai se ne andrà ma rimane implicito che per l'estate c'è ancora tempo.

Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 21.57: A23 Palmanova-Tarvisio

rain

Pioggia nel tratto compreso tra Udine Sud-Tangenziale (Km. 13,6) e Barriera Di Ugovizza-Tarvisio (K..…

h 21.54: A56 Tangenziale Di Napoli

rain

Pioggia nel tratto compreso tra Strada Statale Domitiana e Secondigliano-Raccordo Capodichino (Km...…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum