Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

ANGELINI: difficile sbarazzarsi dell'anticiclone ma l'inverno è ancora lungo

Non ci sono dubbi: l'inverno quest'anno è in vena di colpi di scena. Dopo aver esordito con il freddo continentale ha proseguito con l'Atlantico. Ora ci propone l'anticiclone e forse qualche capriccio stratosferico ma in sostanza il Generale dimostra di non sapere dove andare a parare

In primo piano - 22 Gennaio 2008, ore 10.18

REDAZIONE: allora Angelini, l'inverno tira fuori dal cappello l'anticiclone. ANGELINI: e che anticiclone. I massimi di pressione previsti nei prossimi giorni tra il golfo di Biscaglia e la Spagna sono davvero notevoli, direi un'exploit degno di un protocollo da piena estate. L'alimentazione subtropicale è massiccia, sarà veramente difficile sbarazzarsi di un mostro simile. REDAZIONE: la posizione leggermente occidentale del suo asse potrebbe in qualche modo influire sulle vicende meteorologiche della nostra penisola? ANGELINI: direi proprio di si. La sua collocazione potrà favorire qualche infiltrazione di aria fredda che ne limerà i bordi orientali riuscendo a penetrare anche sul nostro Paese, segnatamente sulle regioni centro-meridionali. Un primo impulso freddo scaturirà proprio nelle prossime ore e trarrà origine dalla deriva di questo anticiclone che si sta spingendo addirittura in terra islandese. Un secondo è previsto per tra domenica e lunedi, obiettivo sempre il centro-sud. REDAZIONE: dobbiamo attenderci dunque una perturbazione significativa sull'Italia nelle prossime ore? ANGELINI: ci attendiamo il transito di un corpo nuvoloso rapido ma abbastanza incisivo. Maggiormente impegnati in un primo tempo i versanti nord alpini quindi a ruota le nostre regioni centro-meridionali, segnatamente il versante adriatico. Su queste ultime zone si prevedono precipitazioni moderate e un brusco calo delle temperature che potrà spingere i fiocchi bianchi a prolungare la loro discesa fino a quote tutto sommato modeste, direi fin verso i 500-600 metri. REDAZIONE: le regioni del nord rimarranno escluse? ANGELINI: indubbiamente saranno fuori dai giochi per quanto riguarda le precipitazioni, a parte probabili spruzzate di neve portate dal vento sulle creste alpine spartiacque in sconfinamento dai versanti settentrionali. Il resto del nord sarà spazzato a fasi alterne dal foehn che darà l'innaturale sensazione di un'improvvisa e inaspettata primavera. Lato positivo per chi viaggia sarà la scomparsa delle nebbie. REDAZIONE: insomma inverno finito? ANGELINI: assolutamente no. Certo se giudicassimo gli eventi con l'impulso delle sensazioni potremmo benissimo pensarlo ma il tempo non ragiona con la pelle. In un mio intervento del 3 gennaio scorso esortavo chi abitava nelle grandi città del nord a godersi la prima e ultima neve di gennaio. Fu l'unica concessione che feci ad una mia previsione individuale scaturita da un ragionamento empirico seppur basato sulle carte a lunga gittata. Quanto poi effettivamente si è verificato è ora sotto gli occhi di tutti.

Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 05.59: A1 Firenze-Roma

fog

Nebbia a banchi nel tratto compreso tra Orvieto (Km. 451,4) e Attigliano (Km. 479,7) in entrambe..…

h 05.41: A29 Palermo-Mazara Del Vallo

blocco

Chiusura corsia nel tratto compreso tra 4,079 km dopo Svincolo Cinisi (Km. 19,1) e 6,057 km prima d..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum