Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Ancora un po' di instabilità, rinforzo dell'anticiclone da mercoledì 24 giugno in avanti

Prima che l'alta pressione delle Azzorre si distenda completamente sul Mediterraneo centrale, la penisola italiana seguiterà ad essere influenzata da un regime di venti settentrionali veicolanti aria fresca alle quote superiori. Episodi di instabilità saranno pertanto possibili nelle zone interne e sulle regioni nord-orientali. Caldo in aumento e maggiore stabilità da mercoledì 24 giugno in poi.

In primo piano - 19 Giugno 2015, ore 17.00

La circolazione atmosferica che ci interesserà in questo scorcio di giugno, sarà caratterizzata dal consolidamento dell'alta pressione sull'Europa occidentale a due passi dal territorio italiano. Questo pattern atmosferico andrà a costituire un importante passo in avanti verso l'estate, disegnando quella che anche in altre annate del passato, ha rappresentato il punto di partenza di una stagione calda che, a differenza dello scorso anno, potrebbe portare ad un periodo prolungato di tempo stabile.

Inizialmente la posizione defilata dell'anticiclone delle Azzorre, favorirà lo scivolamento di alcune masse d'aria fresche ed instabili verso l'Europa centro-orientale ed il Mediterraneo. Sull'Italia sono quindi attesi alcuni giorni di ventilazione prevalentemente settentrionale alle medie ed alte quote dell'atmosfera, da un lato questa ventilazione favorirà il mantenimento di un profilo termico accettabile, fatto di clima gradevole ed atmosfera ventilata, dall'altro manterrà l'instabilità sempre attiva su alcuni settori del territorio. Questa circolazione andrà infatti favorendo fenomeni termoconvettivi lungo Alpi ed Appennino, soprattutto durante le ore pomeridiane, con la possibilità d'avere qualche episodio più organizzato anche sulle pianure del nord-est ,domenica 21 giugno.

L'evoluzione a medio e lungo termine, sembra invece confermare la persistenza di un campo anticiclonico che col passare dei giorni potrebbe traghettarci verso un'ondata di calura abbastanza intensa. Tale ondata di caldo andrebbe concretizzandosi lentamente e sarebbe favorita dalla persistenza dell'alta pressione sul bacino del Mediterraneo.

Col passare dei giorni, l'intervento di una componente africana alle quote superiori, aumenterebbe ulteriormente la calura sul nostro Paese, la colonnina di mercurio si porterebbe sino a valori di caldo fastidioso entro gli ultimi giorni di giugno. La componente d'aria calda africana, verrebbe messa in gioco dalla formazione di una modesta saccatura sull'Europa occidentale, nella quale il Mediterraneo centrale e l'Italia verrebbero a trovarsi nel richiamo prefrontale caldo-umido. (previsione da confermare)

Seguite gli aggiornamenti.

 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum