Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Ancora qualche giorno in compagnia dell'anticiclone, importanti novità la prossima settimana

In marcia verso una modifica negli assetti delle figure di alta e di bassa pressione sull'Europa; ecco cosa dovremo aspettarci nei prossimi giorni.

In primo piano - 4 Agosto 2017, ore 17.15

Il nostro Paese non riuscirà a liberarsi del caldo con molta facilità; nei prossimi giorni dovremo ancora fare i conti con la presenza di una Heat Wave, un'onda di calore africana che abbandonerà il nostro territorio nazionale con grande difficoltà. Tale onda altopressoria trova origine nel rialzo delle fasce anticicloniche subtropicali ben oltre il normale, un evento che poggia radici non soltanto nello sprofondamento di una depressione sull'ovest Europa ma anche nell'attività del monsone africano che questa estate è riuscito a spingersi ben più a nord, arrivando ad interessare la parte meridionale del deserto sahariano. Un approfondimento in tal merito negli articoli dei prossimi giorni.

A livello italiano ci ritroviamo quindi a fare in conti con una fase stabile anticiclonica, un'ondata di calore dalle caratteristiche anomale sia come durata che come estensione. L'evento che abbiamo vissuto e che stiamo vivendo rientra a tutti gli effetti tra gli apici assoluti di caldo dell'estate 2017 e difficilmente potrà essere battuta al proseguire della stagione. Le giornate iniziano infatti ad accorciarsi ed alle latitudini settentrionali inizierà ben presto il raffreddamento delle temperature che condurrà all'arrivo della stagione autunnale.

Parlando di un futuro non troppo lontano, nei prossimi giorni le correnti instabili oceaniche inizieranno a "spingere" l'onda di calore nel tentativo di farla evolvere verso la regione balcanica ed il Mediterraneo orientale, a quel punto il nostro Paese subirà le influenze instabili portate dalla nuova circolazione ben più fresca di origine oceanica, con effetti soprattutto sul tempo previsto sulle regioni settentrionali. 

La fase più "critica" del passaggio instabile si verificherà tra martedì 8 e giovedì 10 agosto, i temporali più intensi dovrebbero essere prerogativa delle regioni settentrionali, laddove verranno a crearsi le condizioni adatte allo sviluppo di fenomeni "severi". Un raffreddamento della temperatura si farà poi sentire su quasi tutto il Paese, con effetti più decisi sulla Sardegna e le regioni del centro Italia. A livello sinottico la nuova circolazione costringerà le masse d'aria roventi africane a ritirarsi dalla scena del Mediterraneo centrale per lasciar spazio ad un clima certamente più vivibile. 

Seguite gli aggiornamenti su meteolive.it

 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 20.02: A5 Torino-Courmayeur

coda rallentamento

Code per 1 km causa traffico intenso a Svincolo Settimo Nord in direzione Torino…

h 19.57: A56 Tangenziale Di Napoli

rallentamento

Traffico rallentato causa traffico intenso nel tratto compreso tra Barriera Napoli Est (Km. 19,6) e..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum