Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Ancora alcuni giorni di instabilità, ma si viaggia verso un weekend di tempo migliore

In sintesi, ecco l'evoluzione del tempo prevista sull'Europa negli ultimi giorni di maggio e nella prima settimana di giugno. Qualche tentativo più convincente di ESTATE STABILE anche sul Mediterraneo? Sì e no.

In primo piano - 28 Maggio 2018, ore 21.10

Persiste sull'Europa una circolazione instabile che determina ancora nuvolosità sparsa e parecchi temporali soprattutto su Germania, Francia, Paesi Bassi. Nei prossimi giorni queste condizioni tenderanno ancora a rinnovarsi con nuove manifestazioni temporalesche previste soprattutto sull'Europa centrale ed occidentale, laddove è presente una blanda circolazione di bassa pressione strutturata soprattutto in quota. Nell'ambito del nostro Paese, a risentirne saranno soprattutto le regioni settentrionali, laddove la presenza di CUMULONEMBI sarà praticamente all'ordine del giorno e purtroppo dovremo aspettarci ancora qualche fenomeno di forte intensità, seppur localizzato.

Nonostante sino a questo momento gli anticicloni abbiano continuato a preferire le latitudini settentrionali, seguendo un comportamento insolito che pare rinnovarsi anche in quest'ultima parte di maggio, con l'arrivo di GIUGNO, primo VERO mese dell'estate meteorologica, qualcosa inizia a muoversi anche sul Mediterraneo. Nel prossimo fine settimana, le nuove proiezioni modellistiche mettono in luce il consolidamento di una figura anticiclonica più strutturata, in grado cioè di garantire una manciata di giornate più stabili, accompagnate da un probabile rialzo delle temperature sino a valori di piena estate.

Il nuovo anticiclone ci accompagnerebbe anche nella prima metà della prossima settimana (lunedì 4 e mercoledì 6 giugno), garantendo un inizio di settimana dal sapore decisamente più estivo. I valori di temperatura in quota, mediamente elevati ma senza esagerare. Quindi non mancherebbe l'instabilità termoconvettiva pomeridiana lungo i rilievi di Alpi ed Appennino, ovviamente a carattere più episodico rispetto quanto avvenuto in questo lungo periodo. 

Conferme o smentite nei prossimi aggiornamenti. 

Seguite le news su meteolive.it


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum