Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Analisi modello europeo: tra domenica e lunedì passaggio perturbato al centro-nord, poi...

La perturbazione attesa nel fine settimana agirà con la sua parte più intensa al centro-nord tra domenica e lunedì. A seguire ancora prospettive instabili, specie al settentrione.

In primo piano - 22 Aprile 2015, ore 09.00

L'alta pressione in sede inglese, che allungandosi verso il Mediterraneo ha determinato la fase stabile che stiamo vivendo, nei prossimi giorni verrà progressivamente demolita da correnti fredde di matrice polare.

Tali correnti riusciranno ad agganciare una depressione atlantica e a trascinarla verso il nostro Continente. Ne scaturirà una vasta saccatura che tra sabato e domenica sarà in fase di approccio all'Europa occidentale (prima cartina a lato), con annesso sistema frontale.

Il ventaglio di correnti miti e umide sud-occidentali inizierà a dare effetti al nord e su parte del centro già nella giornata di sabato, mentre tra domenica e lunedì avremo il transito del sistema frontale vero e proprio sulle regioni centro-settentrionali.

La seconda cartina inquadra la situazione attesa per la primissima mattinata di lunedì 27 aprile (siamo attorno alle 2 del mattino).

Abbiamo volutamente schematizzato la traccia del fronte che impegnerà il nord e il centro con precipitazioni a prevalente carattere di rovescio, seguite da un calo delle temperature.

Sotto i riflettori le correnti fredde di matrice polare (frecce bianche) che oltre ad interessare l'Europa centro-occidentale riusciranno in parte a penetrare nel Bacino centro-occidentale del Mediterraneo, complicando non poco le cose.

L'azione pressante delle correnti fredde ed instabili presenti sui settori centro-settentrionali europei si farà sentire anche nei giorni successivi, con condizioni instabili maggiormente concentrate al centro-nord.

La terza cartina, valida per la giornata di martedì 28 aprile, ci mostra il vasto lago freddo ubicato in sede scandinava e inglese, con una "longa manus" che interesserà anche l'Europa centrale e il nord Italia (oltre a parte del centro).

Insomma, anche questa mattina non ci sono buone notizie da parte del modello europeo. Vedremo come si assesterà l'elaborato con le prossime uscite.

Se metti "Mi piace" sulla nostra pagina Facebook riceverai i nostri aggiornamenti meteo direttamente sulla tua bacheca di Facebook e potrai interagire con tutti gli altri nostri fan: https://www.facebook.com/MeteoLive 


Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum