Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Analisi indici, scopriamo come proseguirà maggio

Con l'aiuto di una nutrita carrellata di indici teleconnettivi cerchiamo di delineare le prospettive per la seconda parte di maggio.

In primo piano - 7 Maggio 2009, ore 10.11

Come proseguirà maggio? La domanda ancora non ha una risposta univoca a livello delle carte sinottiche, quelle che ogni giorno scrutiamo e vi proponiamo per farvi comprendere l'andamento immediato della situazione meteo. Per colmare tale lacuna siamo in grado però di utilizzare alcuni "predittori", ossia indici teleconnettivi, che con un pizzico di fisica applicata alla statistica ci permettono di guardare oltre. Sempre con le dovute cautele del caso. I tratti salienti della circolazione atmosferica da qui alla fine di maggio saranno incentrati su una manovra silenzionsa ma fondamentale che sta per verificarsi in stratosfera: l'inversione stagionale dei venti. Si, perchè dopo un inverno un po' sotto tono, la circolazione antioraria che ruota a livello della stratosfera polare, noto come "vortice polare stratosferico", ha visto bene di rinforzarsi ormai fuori stagione e sembra giunto al capolinea solo ora. L'avvento della primavera avrebbe difatti già dovuto smantellare tale struttura, tuttavia la stratosfera polare si è mantenuta su livelli termici complessivamente 4-5°C al di sotto delle medie stagionali, con tanto di vortice ben piazzato a guidare i fili dell'omologo posto al livello del mare, ossia il nostro vortice polare troposferico, quello individuato dall'indice AO. Ebbene, proprio l'andamento dell'Oscillazione Artica, unitamente a quello del collega atlantico noto come NAO (Oscillazione Nord Atlantica), ci mostra una vigorosa impennata centrata intorno a metà maggio. La forte risalita sarà però seguita da un tonfo improvviso nell'ultima decade del mese, proprio in sintonia con l'indebolimento del vortice polare alle quote superiori, indebolimento che destabilizzerà l'intera colonna d'aria intorno all'emisfero. Le proiezioni più probabili dunque ci inducono a propendere per una fase complessivamente anticiclonica fin verso il 15-17 maggio, seguita poi da un doppio attacco depressionario che dovrebbe riempire gli spazi da lì alla fine del mese. In particolare pare possibile la discesa di una vigorosa saccatura dal nord Europa verso i Balcani. La struttura, dopo aver fatto a pezzi l'alta pressione, andrà a cercar man forte presso una seconda saccatura protesa dal nord Atlantico verso la penisola Iberica e il Mediterraneo occidentale. Ne scaturirà una circolazione depressionaria composta da vari minimi che impegneranno dapprima le nostre regioni settentrionali per poi agguantare anche quelle centrali. Il sud rimarrà in parte ai margini a causa della presenza strenua dell'anticiclone, comunque ormai battuto. Su queste regioni tuttavia non si esclude la possibilità di intervento di correnti calde ma anche molto umide e instabili meridionali con sviluppo di cellule temporalesche al momento non bene inquadrabili nello spazio ma probabilmente più attive lungo e settori tirrenici. Sarà un cambiamento piuttosto evidente, soprattutto in virtù del fatto che la stagione primaverile entrerà nella sua fase avanzata, quella che pian piano ci condurrà verso l'estate meteorologica che ci attenderà puntuale il primo di giugno.

Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 08.56: A14 Bologna-Ancona

coda rallentamento

Code causa traffico intenso a Rimini Sud (Km. 127,4) in uscita in direzione da Bologna dalle 08:5..…

h 08.56: A50 Via Sandro Pertini incrocio Tangenziale Ovest Di Milano

coda rallentamento

Code per 2,5 km causa traffico intenso nel tratto compreso tra Allacciamento A1 Milano-Napoli (Km...…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum