Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Analisi comparativa tra modello americano e modello europeo; quali novità in vista?

L'aria molto calda dell'anticiclone tornerà ben presto a coinvolgere le regioni meridionali italiane, attenzione al tempo previsto sulle regioni del nord che potrebbe tornare a fare i conti con qualche temporale. In tal merito questa mattina segnaliamo un'inversione di tendenza anche da parte del modello europeo, dopo i run "calienti" di ieri sera si ritornano a vedere scenari di normalità.

In primo piano - 27 Luglio 2015, ore 11.20

Le masse d'aria relativamente più fresche di origine oceanica, hanno ormai conquistato le regioni settentrionali del Paese e qui resteranno ancora per diversi altri giorni, contribuendo a preservare un profilo termico un po' più clemente rispetto quanto accaduto le settimane scorse. Tutto merito di una vasta circolazione depressionaria che, per diversi giorni, terrà sotto scacco i settori occidentali europei che saranno soggetti ad una discesa di masse d'aria più fresche provenienti dall'oceano Atlantico settentrionale. 

Come il gioco dei contrappesi, i settori di basso Mediterraneo, nonchè le aree orientali d'Europa, diverranno protagoniste di una nuova fase di intensa calura, nella quale le masse d'aria arroventate africane "trasborderanno" verso le latitudini più settentrionali determinando pertanto una risalita delle temperature sino a valori di forte calura. Ambo i centri di calcolo americano ed europeo CONFERMANO questa linea di tendenza che sulle regioni di mezzogiorno porterà temperature assai elevate, sin verso i +40°C.

Più incerto il destino delle regioni settentrionali, anche se la linea di tendenza sembrerebbe già tracciata; questo settore d'Italia verrà infatti a trovarsi lungo la sponda orientale della vasta saccatura ricolma d'aria fresca oceanica, e pertanto andrebbe sperimentando una ventilazione prevalentemente sud-occidentale ai medi livelli atmosferici. Infiltrazioni d'aria fresca dalla vicina Francia, potranno determinare qualche intensa manifestazione temporalesca tra Alpi, Prealpi e zone di pianura a nord del fiume Po. 

L'incognita previsionale di oggi è rappresentata dal transito di un piccolo cavetto d'onda tra sabato primo agosto e domenica 2 agosto; secondo il centro di calcolo europeo riuscirebbe ad attraversare nuovamente il settentrione, portando qualche temporale più organizzato, secondo la tendenza proposta dal centro di calcolo americano, il cavetto d'onda verrebbe "stroncato" da una eccessiva invadenza dell'anticiclone africano. 

Sul lungo periodo i modelli ritornano concordi nel prevedere una prosecuzione della fase di tempo stabile sull'Europa, caratterizzata da temperature ancora molto calde al meridione, un po' più clementi al nord. 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 15.50: A24 Roma-Teramo

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Valle Del Salto (Km. 75,2) e Tagliacozzo (Km. 61,1) in direzion..…

h 15.48: A1 Milano-Bologna

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Casalpusterlengo (Km. 37,9) e Lodi (Km. 22,7) in direzione Mila..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum