Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Altro MALTEMPO atteso tra giovedì e venerdì: ecco dove!

Ultima perturbazione del periodo, preceduta da un velenoso episodio prefrontale.

In primo piano - 6 Novembre 2018, ore 10.37

La perturbazione in arrivo per venerdì 9 novembre sarà preceduta da correnti instabili da SSW che potrebbero attivare temporali prefrontali anche rilevanti nella mattinata di giovedì sul Golfo ligure, in grado poi di estendersi alla Lombardia.

Quella striscia temporalesca che appare dalle carte potrebbe risultare più temibile del fronte stesso, il quale sembra destinato a subire un certo indebolimento della saccatura portante nella quale sarà ospitato.

Su Genova potrebbe verificarsi un nubifragio.

Nel corso di venerdì, dopo essersi concentrati al nord-ovest, i fenomeni tenderanno a scivolare verso la Sardegna e tutte le regioni tirreniche, senza sfondare ulteriormente verso est, anche a causa della resistenza dell'alta pressione posizionata più ad est.

In ogni caso anche il passaggio perturbato di venerdì non sarà trascurabile, perché potrebbe attivare veloci ma insidiosi temporali marittimi lungo le coste del Tirreno e sull'isola di Sardegna, oltre a determinare precipitazioni abbastanza importanti su Ossola ed alta Lombardia, oltre che sul Piemonte occidentale.

La neve sulle Alpi occidentali cadrà mediamente tra i 1800 e i 2200m.

Molti ci chiedono come mai i fronti facciano così fatica nel transitare regolarmente da ovest verso est, ma finiscono per rallentare ed incagliarsi spesso a ridosso delle nostre regioni occidentali? Perché non finiscono la loro corsa sui Balcani o sullo Jonio come ci si potrebbe aspettare?

Le ragioni sono due:

-la presenza di un anticiclone di blocco sull'est europeo che nel passato fu spesso causa di alluvioni sul nostro Paese proprio nel mese di novembre

-la relativa lentezza delle correnti atlantiche in novembre, perché ancora la corrente a getto, il fiume d'aria che governa il tempo in Europa e corre 10km sopra le nostre teste, non va a pieno regime, come accade invece sovente in dicembre e gennaio, quando il vortice polare raggiunge il massimo della sua potenza.

Ancora TEMPERATURE MITI nei prossimi giorni, guarda che anomalie:
http://www.meteolive.it/speciali/TEMPERATURE/55/anomalie-delle-temperature-per-i-prossimi-7-giorni-a-1-500m-/32513/

 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum