Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Alta pressione protagonista del palcoscenico atmosferico europeo

Poche le novità in vista rispetto agli aggiornamenti di ieri; prepariamoci a vivere un periodo abbastanza prolungato di stasi atmosferica.

In primo piano - 29 Ottobre 2015, ore 17.00

Gli annuvolamenti legati all'ultima perturbazione che andrà chiudendo il ciclo perturbato di queste settimane, verranno ben presto circoscritti alle regioni meridionali. Prenderà il suo posto una delle figure bariche più importanti attese sul nostro Paese in questo primo scorcio di novembre ormai alle porte, trattasi dell'alta pressione prevista rinforzare sul continente europeo, portando anche per i paesi affacciati al bacino del Mediterraneo, una fase prolungata di tempo stabile e secco.

Residui annuvolamenti persisteranno solamente nelle regioni del basso Mediterraneo, laddove fino ai primissimi giorni di novembre sopravviverà un residuo flusso di correnti un po' più fresche ed instabili veicolate da una circolazione spuria di venti orientali.

Spostandoci più a nord di latitudine, le coste settentrionali del Mediterraneo, nonchè l'Europa centrale ed occidentale, ricadranno sotto l'influenza dell'alta pressione che avrà al suo interno elevati valori di geopotenziale. Ragguardevole anche il profilo delle temperature alla quota di 850hpa (circa 1500 metri) con un valore medio attorno ai +10°C ma con picchi localmente fino +15°C! Al suolo le inversioni termiche tamponeranno il surriscaldamento della temperatura che resterà essenzialmente confinato alle sole quote superiori. 

Tali valori di temperatura saranno favoriti dai processi di compressione adiabatica tipici dei forti anticicloni, oltre alla mitezza portata dalla massa d'aria, la ragione di tanto surriscaldamento può quindi essere ricercata anche nei movimenti dell'aria all'interno della figura barica stessa, movimenti che portano ad un maggiore attrito e quindi ad un inevitabile surriscaldamento.

Il ciclo vitale dell'alta pressione promette una persistenza delle condizioni di stabilità per diversi giorni consecutivi, già adesso, giunti ormai alla parte conclusiva di ottobre, possiamo affermare con una discreta sicurezza la sostanziale MANCANZA di sistemi perturbati in transito sul Mediterraneo almeno per tutta la prima decade di novembre ma con un probabile prolungamento della fase mite ed anticiclonica almeno fino alla prima metà del mese. 

Oltre tale periodo non è possibile sbilanciarsi. Seguite gli aggiornamenti della serata, dove commenteremo la previsione emessa dal centro di calcolo europeo, alla ricerca di qualche eventuale novità previsionale nel lungo termine. 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 07.28: Roma Viale Kant

incidente

Incidente, difficoltà di circolazione sulla Via Adriano Fiori…

h 07.28: A13 Bologna-Padova

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Bologna Interporto (Km. 7,9) e Altedo (Km. 20,5) in direzione P..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum