Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

ALPI: la NEVE sfonderà da nord nella notte su lunedì 14 gennaio

Altra occasione per assistere a precipitazioni nevose nelle Alpi più settentrionali, fiocchi ancora abbondanti oltralpe.

In primo piano - 10 Gennaio 2019, ore 10.05

Altra perturbazione in vista per il nord delle Alpi dal pomeriggio di domenica 13 gennaio, ma accompagnato da correnti molto vivaci da nord-ovest e cariche di umidità. Questo favorirà non solo il ritorno di abbondanti nevicate a quote prossime ai 200-300m sul versante nord-alpino, segnatamente Svizzera, Austria, Baviera, Repubblica Ceca e Slovacchia, ma anche su alcune zone dell'arco alpino italiano.

Il modello ad area limitata sviluppato sulla base dei dati del global model americano, segnala un muro del foehn piuttosto basso anche a meridione delle Alpi; ciò significa che le precipitazioni riusciranno a sfondare per alcuni km anche oltre lo spartiacque alpino, soprattutto sul Trentino Alto Adige e l'alto Cadore.

Più a sud invece spirerà il favonio, come sempre avviene in questi casi, un favonio anche relativamente tiepido.

Ma dove potrebbe nevicare? Dall'alta Valle d'Aosta, con fiocchi però probabilmente limitati all'alta valle, all'Ossola, specie val Formazza, su gran parte dell'alta Valtellina sino a Bormio ma probabilmente anche qualche km più a sud, così come in Val Malenco, in alta Val Chiavenna e poi procedendo verso est in alta Val Camonica, in zona Tonale.

Neve più generosa potrebbe cadere nella notte su lunedì sulle vallate più a nord dell'Alto Adige: dalle vallate laterali dell'alta valle di Isarco, all'alta Venosta, alla Val Senales, alla Valle Aurina e di Anterselva. Qualche spruzzata però è prevista anche sino a Bolzano e addirittura sulle vallate del Trentino: Fiemme e Fassa in primis. Si tratterà però di modeste spruzzate.

Non escluso qualche fiocco anche su Cortina, più facilmente verso Misurina e passo di Cimabanche. In Friuli spruzzata attesa a Sappada e poi sulle creste di confine del Tarvisiano.

Da notare che poi l'aria fredda dietro il fronte sembrerebbe destinata a non coinvolgere l'Italia, ma solo la regione balcanica e al massimo il basso Adriatico, lasciando il Paese a godersi anche una sorta di tepore primaverile anticipato, specie nelle aree interessate dal Favonio.

Situazione meteo LIVE: 

>>> Radar meteo Italia (piogge)
>>> Satellite Visibile Italia (diurno)
>>> Fulmini e temporali in atto
>>> Satellite infrarosso (anche notturno)
>>> Stazioni meteorologiche LIVE

>>> Altri satelliti


Autore : Redazione di MeteoLive.it

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum